La Samp aspetta Vieri fino a Ferragosto

Paola Balsomini

Aspettando Bobo Vieri. Sembra il titolo di una telenovela e in effetti un po' ci assomiglia anche. In realtà il meno appassionato del tormentone dell'estate è Walter Novellino, che non è che si curi molto dei gossip in arrivo dalla Costa Smeralda dove il bomber, o ex bomber che sia, è stato avvistato in questi giorni, in attesa di una decisione sul suo futuro. «Contro i Monti Pallidi giocheranno Flachi e Bonazzoli», dice il tecnico durante la conferenza stampa del mattino. E questo lo si immaginava visto che l'ex ariete del Parma da tempo scalpita per ritornare in campo prima possibile.
Oggi, per la prima gara ufficiale della stagione, sarà accontentato. E pazienza se Flachi si troverà al fianco il gemello non proprio preferito. Lui, l'altro, è in Sardegna, a meditare mentre la fidanzata Melissa Satta è in giro per l'Italia, o meglio è in giro per serate in discoteca. All'inizio della prossima settimana Vieri potrebbe comunicare la sua decisione, anche se non è detto che il verdetto sarà così imminente: indossare la maglia della Sampdoria oppure appendere le scarpette al chiodo.
Ma se così fosse non sarebbe per problemi di cuore. La Satta non solo ha smentito di aspettare un bambino da Vieri, ma attraverso il settimanale "Star Tv" ha fatto sapere di andare d'amore e d'accordo con il campione: «Hanno detto che siano in crisi, ma non è vero. Quando eravamo in vacanza a Formentera con noi c'era anche Simona, una nostra amica. Poi io sono partita per impegni di lavoro. Bobo è rimasto altri due giorni sull'isola. Immediatamente c'è chi ha pensato che il mio fidanzato mi stava tradendo. Altre balle». Insomma, dietro al possibile addio al calcio di Vieri non c'è Melissa, che intanto ha due serate in programma: ieri sera era attesa a Verona alla "Corte degli Angeli" e questa sera sarà all'"Onda anomala" di Grosseto.
A questo punto l'indiziato numero uno continua ad essere il ginocchio, che fa ancora le bizze: «C'è amarezza - ha spiegato ieri l'amministratore delegato Beppe Marotta, salito al campo di Moena, dove la Sampdoria sta continuando la sua preparazione - perché per noi è stata un'operazione senza rischio nata da una scelta umana. Vieri è un campione e lo aspettiamo, è nel cuore di tanti tifosi. Sarà un valore aggiunto se deciderà di tornare». La società aspetterà ancora qualche giorno, fino a Ferragosto, poi liberi tutti, anche perché nemmeno a Vieri può essere concesso di saltare gran parte della preparazione estiva.
Intanto per il momento è saltato l'accordo tra la Sampdoria e Mediapratners visto che ieri il Governo ha siglato il nuovo decreto per la contrattazione collettiva dei diritti televisivi. Il 50 per cento dell'introito sarà suddiviso tra tutti i club, l'altro 50 per cento invece sarà ripartito in base al bacino d'utenza e ai risultati ottenuti: «Le decisioni assunte quest'oggi - ha spiegato il presidente Riccardo Garrone - dal Consiglio dei Ministri in materia di diritti televisivi regalano una nuova speranza per il futuro del calcio italiano. Non posso che rallegrarmi per il ritorno alla contrattazione collettiva. Una scelta forte che porterà indubbiamente ad un riequilibrio dei valori e delle risorse delle società. Certamente da questo provvedimento trarrà beneficio l'intero movimento calcistico nazionale, dai massimi vertici fino alla base».