La Samp in attesa dei «saldi»: arriva Berti e piace Jorgensen

Paola Balsomini

Dopo aver perfezionato gli acquisti di Pieri e Quagliarella, oggi a Bogliasco per il loro primo allenamento, adesso la Sampdoria attende i «saldi» di agosto e perfeziona un’amichevole di lusso: i 5 agosto, al Trofeo Seat Pagine Gialle, i blucerchiati incontreranno il Milan a San Siro. La Samp quindi programma le amichevoli e aspetta le decisioni della Corte Federale che domani dovrebbe esprimersi sulle sentenze, ed eventuali retrocessioni, di Milan, Juventus, Fiorentina e Lazio. E proprio dall'organico di questi quattro club potrebbero spuntare i due nomi che mancano a completare l'organico blucerchiato, anche se il portiere è già stato acquistato: è Gianluca Berti, 39 anni, con un passato nell’Empoli, e anche nel Genoa, dove ha giocato per due stagioni. La Samp gli ha sottoscritto un contrattop annuale e sarà quindi l’esoperto Berti a ricoprire il ruolo di vice Castellazzi. Sfuma così l’arrivo dell’altro ex genoano Gigi Brivio.
Sugli altri ruoli da coprire si sa che al tecnico Walter Novellino mancano ancora un difensore centrale, un portiere e un esterno di fascia. Anche perché ieri finalmente Aimo Diana, pronto a trasferirsi al Palermo, ha accettato la cifra, superiore al milione di euro netti a stagione, che il patron rosanero Maurizio Zamparini gli ha offerto.
Sempre ieri l'amministratore delegato della Sampdoria Beppe Marotta era a Genova ma già oggi dovrebbe essere definitivamente perfezionata l'operazione che porterà Diana in terra siciliana e il centrocampista Massimo Bonanni e il difensore Christian Terlizzi nel capoluogo ligure. Nel frattempo però la società di Corte Lambruschini si guarda ancora attorno e proprio dalla situazione di Fiorentina e Lazio, in caso di retrocessione dei club, potrebbe trarre i maggiori benefici. Dalla Fiorentina, perché a destra il nome più gettonato della squadra viola è quello di Martin Jorgensen, giocatore danese che oltre ad essere un esterno veloce, come piace a Novellino, è anche un centrocampista con il vizio del gol. Jorgensen, classe 1975, 1 metro e 80 centimetri per 78 chili, ha cominciato la sua carriera nel 1993 nell'Agf Aarhus, per poi approdare in Italia, nell'Udinese nel 1997, dove ha trovato la sua definitiva consacrazione, fino al '99-'00 dove in 30 partite ha segnato ben 7 gol. Dall'Udinese, nella stagione '03-'04 è passato alla Fiorentina, dove ha sempre giocato titolare, collezionando nell'ultimo anno ben 37 gare e 7 gol.
Insomma, un centrocampista di lusso per Walter Novellino, che intanto sta tenendo sotto osservazione anche un altro esterno destro, da sempre stimato dal tecnico: Luciano Zauri, classe 1978. Su questi due nomi ruoterà il mercato di agosto della Sampdoria, in attesa anche della decisione della Caf, che dovrebbe arrivare quando le squadre saranno comunque già in ritiro.
Tutto comunque si deciderà tra qualche settimana, mentre nelle prossime ore Marotta accetterà la proposta di Mediapartners per la cessione dei diritti televisivi per la prossima stagione. A sua volta Mediapartners li rivenderà a Sky, anche se le trattative sono state rallentate anche dall'Antritrust che ieri ha stabilito che è «sbagliato imporre per legge la vendita collettiva. Altri modelli potrebbero garantire una più equa distribuzione delle risorse».
Oggi intanto sarà l'ultimo giorno utile per poter visitare la mostra dedicata ai sessant'anni di storia blucerchiata, in attesa della sfilata davanti ai propri tifosi prevista per il 12 agosto al Ferraris.