Samp battuta 2-0 L’attacco non si vede la difesa neppure

ANTONIOLI 5,5: resta a guardare per un tempo intero e rischia l’assideramento nella ghiacciaia del Friuli, forse lo spaventa un esterno sinistro di Muntari che si stampa sulla rete di sostegno, vede i palloni solo quando deve calciare i rinvii. Nella ripresa Tissone lo fa volare all’incrocio si becca gli applausi, ma poi subisce due gol.
ZENONI 5,5: commette una leggerezza su Barreto dopo un quarto d’ora di gioco ma il sudamericano calcia alto da buona posizione. Non una sicurezza sulla fascia ma neppure errori madornali, soffre quando Kutuzov si sposta sulla fascia sinistra. Tira giù Zapata in area ma per Saccani è tutto regolare.
SALA 6: interventi imperiosi e svirgolate reali. La mini coppia di attaccanti friulani non mette fremiti, lui si adegua e libera l’area senza dover scaldarsi troppo come una vecchia massaia riordina la cucina.
CASTELLINI 6: esce un paio di volte palla al piede, risolve qualche situazione ingarbugliata, non abbandona quasi mai l’area, si oppone a una rovesciata di Di Natale in area che poteva fare dani gravi.
PISANO 5,5: tiene bene la sua fascia, si mette anche a palleggiare sull’angolo del suo corner ma non spinge mai, specie quando Kutuzov gli si mette davanti e gli chiude la strada, ma a sinistra l’Udinese non si fa mai vedere e lui è molto felice di questo.
DIANA 5,5: lo vedi e ti chiedi se è l’identico individuo che è finito con la maglia azzurra. Gioca con la testa bassa, s’incarta col pallone, non entra mai in un’azione, tiene il cerchio del campo e corre qua e là come per giustificare a sua presenza.
DALLA BONA 6: inizia bene menando Obodo dopo sette minuti, si ripete al quarto d’ora. Poi si esibisce sulle caviglie di Barreto. Come una tinca che salta da un torrente all’altro stende tutti quelli che capitano dalle sue parti, ma almeno tiene svegli gli avversari. Continua fino a quando Juarez gli rifila un calcione sullo stinco, poi un po’ si cheta, .
TONETTO 5,5: non in grandissima serata, meglio sulla sinistra nei primi minuti, poi Novellino lo sposta e lui si avvilisce.
KUTUZOV 6: va via a Bertotto e Juarez costringendo al giallo il brasiliano più inutile della serie A. Forma con Bazzani e Bonazzoli un trio di corazzieri prevedibili e senza fantasia
BONAZZOLI 5: inutile e inefficace si libera dopo quaranta minuti con un colpo di testa che mette tristezza ma senza Juarez sulla riga sarebbe il gol del vantaggio. Malinconico un suo scatto sulla destra che Zapata neutralizza senza neppure correre.
BAZZANI 5: almeno torna, nel senso che non trovando palloni giocabili in avanti si esibisce in qualche tocchettino sulla riga del centrocampo ma probabilemnte Novellino da lui pretendeva altro. Fa pesare l’assenza di Flachi ma non è colpa sua, chiamato in fretta per fare numero non è ancora negli schemi della squadra, spesso ignorato.
NOVELLINO 6: l’Udinese è dignitosa, spinge come può, ma non è certo un test che può dare una svolta al girone d’andata della Samp che la subisce per un tempo e gran parte del secondo. diciamolo. La paura di perdere in Friuli era fondata.
Udinese: De Santic 6.5, Bertotto 6, Sensini 6, Zapata 7, Tissone 6, Obodo 7, Muntari 6 Pieri 6, Barreto 6, Di Natale 6, Juarez 6.