La Samp chiama i tifosi per fermare l’Inter

Visi sollevati, sorrisi abbozzati. Il punto con la Fiorentina ha fatto miracoli alla ripresa degli allenamenti in casa Sampdoria. L'unica notizia non positiva è arrivata dalla risonanza magnetica che ha effettuato Nicola Pozzi: per lui ci vorrà ancora un mese prima del completo recupero e sarà in campo alla fine di marzo.
Nel frattempo ieri alla ripresa degli allenamenti non c'era Ziegler in permesso, mentre agli acciaccati Zauri e Tissone si è aggiunto Martinez. Poi però arrivano anche le buone notizie: domenica sera c'è l'Inter, partita tosta, per carità, ma l'impressione è che aver mosso la classifica contro i viola sia stata quasi una mezza vittoria.
Si ricomincia, poi, con un'infermeria un po' meno affollata, visto che Lucchini tornerà certamente dal primo minuto, ma qualche dubbio in più invece lo porta il possibile rientro di Zauri, visto che Volta e Martinez non hanno affatto demeritato. Piuttosto i cinque centrocampisti che hanno contribuito a creare la linea Maginot al Franchi potrebbero essere nuovamente accantonati: Biabiany sta bene e non escluso che Di Carlo decida di schierarlo dal primo minuto per avere un po’ più di peso in un attacco lasciato decisamente troppo solo, soprattutto per una squadra che conta i gol col contagocce.
Nel frattempo la Sampdoria chiama tutti a raccolta per il big match che vedrà anche il ritorno al Ferraris di Giampaolo Pazzini: fino a domani saranno venduti i biglietti in prevendita, mentre la vendita libera sarà aperta fino a domenica.