La Samp chiede il visto bulgaro per l’Europa

Nove anni dopo la Samp cerca ancora l'Europa passando dalla porta dell'Intertoto, seconda volta in questa competizione: la prima nell'edizione dell'estate 1998, quando i blucerchiati, partiti dal secondo turno, eliminarono nell'ordine gli slovacchi del Tauris e i belgi dell'Harelbeke, arrendendosi contro il Bologna in semifinale. Dunque, inizia ufficialmente l'avventura sognando la Coppa Uefa e quella di oggi sarà la prima tappa di un lungo cammino. Obiettivo, lo ha detto anche Walter Mazzarri è soltanto questo per la gara di oggi: limitare i danni, ragionare sui 180' minuti (per il ritorno al «Ferraris» da ieri è partita la vendita di biglietti presso il Sampdoria Point e le rivendite Lottomatica autorizzate: Tribuna Inferiore a 15 euro, tutti gli altri settori a 5 euro) ed evitare di adeguarsi al ritmo dei bulgari del Cherno More Varna che viaggeranno ad altre velocità grazie al mese abbondante in più di preparazione sulle gambe rispetto a Bellucci e soci.
I blucerchiati sono atterrati all'ora di pranzo a Burgas, riposo in hotel e quindi alle ore 17 locali (le 16 in Italia) rifinitura e l'occasione per sciogliere gli ultimi dubbi. Più di trenta gradi all'arrivo della squadra, atmosfera calda dunque anche se lo stadio di Burgas (campo neutro visto che il terreno di Varna non è abilitato per le gare europee) non dovrebbe esaurito nei suoi 18mila posti.
Dunque, l'allenamento di ieri è servito per risolvere gli interrogativi che erano rimasti. Che sono pochi (un paio tra difesa e centrocampo), poi ci sono le certezze come Andrea Caracciolo che non vede l'ora di scendere in campo: «Abbiamo pochi allenamenti nelle gambe - spiega l'attaccante -, magari faremo fatica a fare tutti i 90'. Però dalla nostra abbiamo la fame: fame di far bene, di giocare una partita che conta. Fame di raggiungere la Uefa, quella vera». Un altro giocatore molto motivato è Luca Castellazzi che inizierà questa nuova stagione blucerchiata come numero uno. Per il nuovo arrivato Antonio Mirante soltanto la panchina. Una prova importante, quella di oggi, per lui e per la squadra. Ma subito la testa va al passato. Si riparte in Europa pensando alla beffa di Lens con quel gol che costò l'eliminazione alla Samp. «Noi l'abbiamo persa a Lens, all'ultimo secondo. È l'ora di provare a tornarci, giocare le coppe ha un fascino incredibile».
Ma desso c'è l'occasione per ripartire subito: «Stadi nuovi, partite ricche di fascino: è inutile nasconderlo, girare l'Europa per un professionista è un sogno: noi abbiamo l'opportunità di tornare in Uefa, non dobbiamo farcela scappare». La parola d'ordine è sempre quella in casa blucerchiata, pensare che il turno dura 180 minuti: «Intanto, pensiamo a fare una buona gara in Bulgaria, poi come detto avremo la possibilità di Marassi. Certo, loro sono più avanti di noi nella preparazione, non ci sono dubbi: potranno quindi contare su una forma diversa, ma noi dovremo essere bravi a rispondere al meglio quando ci saranno motivi di sofferenza durante la partita».
È felice per l'occasione che gli dovrebbe offrire Mazzarri: «Spero di ripagare la fiducia che mi ha concesso il mister», aggiunge ancora il portiere doriano che parla anche della sua precedente esperienza in Intertoto con la maglia del Brescia. E soprattutto della sfida al Parco dei Principi con il Paris Saint Germain: «Non posso assolutamente dimenticare quella partita, probabilmente una delle migliori della mia carriera, col solo rammarico che non ci bastò pareggiare due volte per entrare in Uefa: uscimmo dall'Intertoto senza aver mai perso.
Speriamo di rifarci ora, con la Samp», ha raccontato Castellazzi ai microfoni di Babboleo News, la prima radio ligure di sola informazione, che sta seguendo la trasferta blucerchiata a Burgas, con Carlo Alessi. Che oggi racconterà la partita con diversi collegamenti, la cronaca della partita e le interviste raccolte negli spogliatoi. Babboleo News si potrà ascoltare su queste frequenze: Genova e Savona FM 92.9, Bordighera e Ventimiglia 89.4, Imperia 91.7-97.5, Ospedaletti 91.7, Albenga 97.6, Sestri Ponente 93.4, Camogli 90.1, Varese Ligure 97.7, La Spezia 99.2, Brugnato Borghetto/Sarzana 97.5, Massa Carrara/Viareggio 99.7.