Samp contro l’Empoli neve permettendo Preso Renan Garcia

Rivoluzione doveva essere e rivoluzione è stata. Ma non è ancora finita. Il mercato di casa Samp batte un colpo, finalmente a centrocampo. Ufficiale l’acquisto del brasiliano Renan Fernandes Garcia, arrivato in prestito con diritto di riscatto dai rumeni del Cluj, obbligatorio in caso di promozuione. «Sono molto felice di essere alla Sampdoria, ora voglio la serie A», ha detto il paulista, prima di sostenere il primo allenamento con i nuovi compagni. Mezzala sinistra, veloce, con buon fisico, Renan è un ottimo rubapalloni ma ha un piede niente male. Sul web ci sono molti video che ne dimostrano l’abilità sui calci di punizione e sui tiri da fuori area. Il neo blucerchiato è stato subito convocato da Iachini per la gara di questa sera contro l’Empoli e ha preso il numero 5, quello lasciato libero da Pietro Accardi, da ieri ufficialmente, e a titolo definitivo, un giocatore del Brescia. Accardi potrebbe essere raggiunto da Piovaccari. La Samp infatti resta vicinissima a Pellè ma l’operazione si chiude solo se parte l’ex centravanti del Cittadella. Il futuro di Palombo resta invece un punto di domanda: si vocifera di un ritorno di fiamma della Juventus, l’unica squadra che potrebbe davvero lusingare il capitano e portarlo all’addio. In quel caso alla Samp servirebbe un regista, in aggiunta a Renan Garcia. Resta calda anche la pista Foglio, dell’Albinoleffe, mentre Volta potrebbe raggiungere Di Carlo al Chievo con l’esperto Mandelli pronto a fare il percorso inverso e indossare il blucerchiato.
Intanto questa sera la Samp torna in campo contro l’Empoli (in cui non ci sarà Maccarone). Probabile che Iachini schieri lo stesso 11 che ha deluso a Gubbio con l’unica eccezione di Juan Antonio al posto di Foggia. Ma il vero avversario dei blucerchiati saranno i blucerchiati stessi, e quella «sindrome Marassi» tanto assurda quanto reale. Un tabù da infrangere a tutti i costi se davvero si vuole puntare ai play off. Ma c’è un pericolo in più, la neve. In caso di abbondanti precipitazioni la gara è a rischio. Il Comune deciderà solo dopo lo 15 se far disputare la gara intanto da ieri sera viene sparso sale attorno allo stadio e questa mattina saranno posizionati i teloni a protezione dell’erba.