Samp fa boom: abbonamenti a 12mila

Paola Balsomini

La Sampdoria, dopo aver perfezionato il passaggio di Aimo Diana al Palermo, ha già trovato il sostituto dell'ex azzurro per completare la rosa, pronta a partire già domani per il ritiro di Moena. E la vera sorpresa è che si tratta di uno straniero, l'unico a vestire la maglia blucerchiata dopo il passaggio di Kutuzov al Parma: il suo nome è Julien Faubert, del Bordeaux, classe 1983, centrocampista francese ma che nell'ultima stagione ha anche ricoperto il ruolo di difensore. Potrebbe essere lui uno degli ultimi tasselli della nuova Sampdoria, che comunque piace ai suoi sostenitori. Dopo i due mila supporter presenti all'allenamento di Bogliasco, infatti ieri si è chiusa la fase di prelazione per Distinti, Tribuna e Gradinata Nord, con più 12 mila tessere staccate, mentre la vendita libera riprenderà mercoledì prossimo per chiudersi venerdì 18 agosto.
Intanto due sere fa sono arrivati i primi verdetti su "calciopoli", con la retrocessione di Lazio, Fiorentina e Juventus. E anche la Samp, come le altre squadre che fino ad ora sono state alla finestra, si sta guardando intorno per cercare di accaparrarsi il difensore che potrebbe spuntare dal "fuggi fuggi", generato dopo le sentenze al primo grado di giudizio. Così, gli sguardi sono finiti direttamente sulla capitale, perché anche in una situazione difficile gli ingaggi dei calciatori juventini sembrano comunque inavvicinabili. Così, visto che il ruolo di centrocampista è ormai coperto rimane da trovare un difensore. Portare avanti trattative con la Lazio è più semplice: tanto per cominciare il club di Lotito preferiva la politica del basso profilo, soprattutto dal punto di vista economico. Questo potrebbe quindi agevolare l'eventuale accordo tra i nuovi arrivi e la società blucerchiata. Walter Novellino è ancora alla ricerca di un difensore, possibilmente che possa ricoprire il ruolo di centrale ma anche quello di terzino e di un vice Volpi, da affiancare oltre al capitano anche a Palombo e al nuovo arrivato Parola.
E scorrendo la lista della Lazio si trovano nomi che potrebbero interessare all'amministratore delegato Beppe Marotta. Piacciono ad esempio Manuel Belleri (classe 1977), Sanchez Emilson Cribari (classe 1980) e Felice Piccolo (baby di belle speranze, classe 1983); poi c'è un altro nome che andrebbe più che bene per completare la rosa, anche se forse è quello più irraggiungibile: Manuel Siviglia, difensore di sicuro affidamento, classe 1973.
Questo per quanto riguarda il reparto arretrato, anche se nella linea dei difensori, ma anche dei centrocampisti, potrebbe essere inserito il grande obiettivo della Sampdoria in orbita Lazio, Luciano Zauri, giocatore di spinta e giocatore particolarmente stimato anche da Novellino; giocatore che offre anche maggiori garanzie in fase di copertura rispetto allo stesso Jorgensen, che però a questo punto, con l'arrivo di Julien Faubert passa in secondo piano. Per quanto riguarda invece l'innesto di difesa probabilmente si dovrà attendere il secondo grado di giudizio, che arriverà tra circa dieci-diciotto giorni per chiudere definitivamente ogni operazione, anche se già ieri alcuni elementi della rosa biancoceleste hanno già fatto sapere di voler disputare il prossimo campionato in serie A. E la Sampdoria sta alla finestra.