Samp, dopo Fantantonio ci pensa Castellazzi

Finale da cardiopalma ma la Sampdoria la spunta sul Siena. Cassano inventa e segna, Castellazzi «saracinesca» salva il risultato nel secondo tempo.
Castellazzi voto 6,5: è chiamato alla prima parata dopo 60 minuti di partita quando devia in angolo una conclusione di Riganò. Salva il risultato. E si ripete su Codrea.
Lucchini voto 6: si lascia scappare Frick al limite dell'area, lo ferma d'esperienza sulla riga bianca ma non evita il giallo di Mazzoleni. Più vitale nel secondo tempo, quando fa il Campanaro di turno: si distingue per una discesa porta a porta, ma al momento del tiro è anticipato da Codrea (dal 92’ Zenoni sv)
Gastaldello voto 5,5: non impeccabile nella marcatura, spesso impreciso quando ha da fare ripartire la manovra. Lo si è visto in giornate migliori.
Accardi voto 6: nella prima mezz'ora fatica un po' su Locatelli, quando il trequartista del Siena esce per infortunio controlla con più precisione il giovane Forestieri. Da un suo errore arriva uno dei pochi pericoli alla porta di Castellazzi, liscia la palla in area lasciandola a Riganò. Unica sbavatura di rilievo.
Maggio voto 5,5: giù di tono si propone poco e spesso viene ignorato da Bellucci che preferisce puntare al centro piuttosto che allargare la manovra.
Palombo voto 6: dal caso Volpi, al caso Palombo? Difficile far convivere i due in campo con il modulo di Mazzarri. Torna quello visto fino ad un mese fa, ci mette tutta la volontà ma gira a vuoto.
Volpi voto 6,5: autorevole, si riprende il suo ruolo con maestria. Rimane il fatto che il suo modo di giocare rallenta un po' la manovra blucerchiata. Non è certo una critica, è più una constatazione. Detto questo tanto di cappello.
Franceschini voto 6,5: periodo di forma straordinario. A due giorni e mezzo dalla bella prova fornita contro la Roma torna su ottimi livelli. La voglia di strafare sottoporta a volte gli rema contro. Dal 36'st Delvecchio voto 6: non cambia gli equilibri della squadra.
Pieri voto 6,5: corsa strepitosa sulla fascia sinistra, nel primo tempo sfiora anche il gol con una rasoiata dal limite dell'area. Rendimento costante.
Bellucci voto 6.5: quantità e qualità a servizio della squadra.
Cassano voto 7: tempo di sedersi per guardare la partita e la traversa del Siena vibra su un suo bolide da fuori area. Quando la partita sonnecchia ci pensa lui a risvegliare il pubblico che sbadiglia: interno destro a girare nell'angolo basso. Roba da palati fini. Dal 23'st Bonazzoli voto 6: entra nel momento più difficile quando il Siena comincia a spingere. Tiene più alto il baricentro della squadra.
Mazzarri voto 6: la stanchezza si fa sentire sulle gambe dei suoi uomini. Troppo corta la rosa della Samp per resistere senza accusare i ritmi di una gara ogni tre giorni. La brillantezza vista in passato lascia spazio ad una squadra più opaca e a tratti confusionaria ma comunque divertente.