Samp, Mazzarri è il nuovo tecnico Porterà Ale Lucarelli e Vigiani

Due anni a 800mila euro a stagione Oggi la sentenza sul caso Flachi

Fumata bianca, tra domani o più probabilmente giovedì arriverà anche l'annuncio ufficiale. La Samp ha trovato il suo nuovo allenatore, quello che succederà a Walter Novellino. Ieri pomeriggio a Milano infatti c'è stato l'incontro tra l'amministratore delegato Beppe Marotta e Walter Mazzarri. L'accordo sarebbe stato raggiunto sulla base di un biennale da 800mila euro a stagione. Una stretta di mano e l'invito poi a rivedersi tra qualche ora quando arriverà anche la firma sul contratto. Adesso la Samp dovrà parlare con la Reggina (che ha ancora un anno di contratto con il mister) per liberarlo. Ma dall'altra parte non ci saranno problemi, il presidente dei calabresi Foti, già da tempo, aveva dato il via libera all'allenatore. Adesso, bisognerà formalizzare questa intesa. Probabile, magari, una contropartita tecnica. E nel contempo le due società potrebbero parlare anche di Alessandro Lucarelli e Vigiani, due fedelissimi di Mazzarri. Dunque, siamo vicini all'accordo, ormai bisogna sistemare soltanto alcuni dettagli.
Ieri doveva essere anche il giorno della sentenza da parte della Commissione Disciplinare sul caso relativo a Francesco Flachi. Invece, a sorpresa c'è stato un ulteriore rinvio ma quella di oggi dovrebbe essere finalmente la giornata decisiva. La procura Antidoping del Coni aveva chiesto una squalifica di due anni, la speranza è quella di limitare lo stop a soli dodici mesi.
Ma torniamo alla Samp di domani. L'orientamento è questo, valorizzare giovani in prospettiva. E ci sono due new entry nel reparto offensivo che sarà quello più rivoluzionato visti gli addii di Fabio Bazzani, Francesco Flachi e probabilmente Fabio Quagliarella che ieri ha ricevuto la bella notizia della nuova convocazione in azzurro per la doppia trasferta delle qualificazioni a Euro 2008, la prima in programma sabato 2 giugno a Torshavn contro le Isole Far Oer e la seconda mercoledì 6 a Kaunas contro la Lituania. Un'altra chiamata nel club Italia che lo renderà sempre di più uno dei pezzi pregiati per il prossimo calcio mercato. Dunque, la Samp si sta muovendo per trovare rinforzi. Si cercano giovani in prospettiva che possano comunque avere maturato una certa esperienza. Due nomi, dicevamo. Il primo è quello di Graziano Pellè, 22 anni a luglio. L'attaccante del Cesena ha realizzato dieci reti, è stata la sua stagione migliore. Già nel giro delle nazionali giovanili, 193 centimetri di altezza potrebbe essere la valida alternativa a Emiliano Bonazzoli che potrà rientrare soltanto a dicembre. L'altro nome è quello di Nicola Pozzi, le caratteristiche sono diverse rispetto a Pellè. Trenta presenze con la maglia dell' Empoli e cinque gol, una stagione sotto i riflettori: il futuro della Samp può passare anche da loro due.