La Samp ora chiama a raccolta i tifosi

Federico Casabella

Continua ad aggirarsi dalle parti di Bogliasco il gatto nero a cui Novellino fa sempre riferimento quando settimanalmente deve parlare degli infortuni. Domani contro il Palermo, la Sampdoria dovrà rinunciare a Marcello Castellini, che giovedì si era fratturato le ossa nasali in uno scontro di gioco durante l'amichevole con il Molassana, ed Aimo Diana, ai box a causa di problemi muscolari che non gli hanno permesso di allenarsi con il gruppo in questi giorni. Così, la buona notizia consistente nella possibilità di schierare Flachi, passa quasi in secondo piano. I blucerchiati saranno nuovamente contati e per il tecnico la formazione è obbligata. A sostituire Castellini dovrebbe essere Sala, sicuramente più in condizione di Iuliano, mentre Gasbarroni farà le veci dell'azzurro doriano. Per «Gasba» si tratta di una gara particolare contro la sua ex squadra: la speranza è che si comporti come all'andata, quando l'ala blucerchiata disputò una prestazione maiuscola, segnando anche la rete del vantaggio sampdoriano. In attacco a fare da spalla a Flachi, sempre in cerca del gol numero 100, ballottaggio tra Kutuzov e Colombo per riuscire a rompere il digiuno di gol che dura dalla gara con l'Ascoli del 19 febbraio e ha raggiunto i 288 minuti.
È un’ ultima spiaggia per i ragazzi di Novellino: non vincendo la Sampdoria direbbe definitivamente addio alla speranza di raggiungere un posto in Uefa per la prossima stagione. E proprio dalla competizione europea, è appena uscito il Palermo che, giovedì sera si è dovuto arrendere allo Schalke 04. I rosanero, che in campionato stanno recuperando terreno (occupano la stessa posizione di classifica dei blucerchiati con 37 punti), arriveranno a Genova con le stesse motivazioni della Samp. Una gara molto delicata, quindi, come fu quella della passata stagione, quando i doriani si imposero a tempo scaduto grazie alla rete di Flachi su rigore. Nel Palermo l'unica assenza dovrebbe riguardare Pietro Accardi, fermo per un infortunio alla coscia destra.
Ad arbitrare la gara Ayroldi di Molfetta, che non arbitra la Sampdoria al «Ferraris» dal ’99-’00 (2-1 sul Pescara). La società chiama a raccolta il suo pubblico, per l'occasione le donne potranno entrare nei Distinti a 10 euro.