La Samp osserva Gilardino e sogna Tomasson

Federico Casabella

Avanti adagio, magari volgendo lo sguardo anche al mercato delle altre società. La Sampdoria infatti è sempre vigile sul fronte Alberto Gilardino, il passaggio in maglia rossonera dell'attaccante parmigiano, potrebbe consentire di arrivare alla nuova punta, portando a Genova John Dal Tomasson, l'attaccante danese che avrebbe già dato il suo assenso ad un passaggio in blucerchiato. E, sempre da Milano, si attende che Ancellotti decida cosa fare di Samuele Dalla Bona, il centrocampista, quest'anno in prestito al Lecce, potrebbe infatti fermarsi alla casa madre. Per quanto riguarda i movimenti in uscita per Corrado Colombo si prospetta una cessione definitiva al Livorno, così come per Biagio Pagano, la cui metà del cartellino dovrebbe essere riscattata dall'Atalanta. Più incerta la posizione di Maurizio Domizzi. Il jolly di Roma, ha diversi estimatori nella serie cadetta dove la Samp potrebbe parcheggiarlo senza difficoltà. Sicura la partenza in prestito di Moris Carrozzieri, per lui ha fatto un sondaggio la Cremonese, ma anche l'Atalanta potrebbe essere interessata al roccioso difensore.
Pare difficile, invece, la conferma di Andrea Gasbarroni: il giocatore è a metà tra Palermo e Juventus e l'ala destra potrebbe tornare utile al nuovo Palermo di Del Neri. Ecco perché il nome nuovo che Marotta ha segnato sul suo taccuino è quello di Enrico Fantini. La trattativa per l'esterno destro della Fiorentina, potrebbe già chiudersi nei prossimi giorni, visto che ci sarebbe l'assenso di tutte e tre le parti in causa. Nato come attaccante, Fantini ha cominciato la sua carriera nelle giovanili della Juventus, squadra con la quale ha esordito nella massima categoria. Dopo aver militato per diverse stagioni in diverse società, girando tra serie C1 e B, nel gennaio 2004 è approdato alla Fiorentina, dove lo scorso anno è stato determinante per la risalita in serie A dei gigliati, grazie alle due reti decisive realizzate negli spareggi promozione tra Fiorentina e Perugia. Quest'anno poco spazio per lui in attacco ed il cambio di ruolo: da punta ad esterno di centrocampo. In quel ruolo ha collezionato 23 presenze di cui 10 da titolare.