Samp, Pochettino rifiuta Si riparte con Iachini?

«Mauricio Pochettino ha rechazado la oferta de la Sampdoria», ieri sera le agenzia di stampa spagnole hanno ribattuto la notizia: niente Sampdoria, il tecnico dell’Espanyol ha rifiutato l’offerta formalizzata dalla società blucerchiata che avrebbe proposto all’allenatore argentino di Murphy un ingaggio tre volte superiore a quello da 1,2 milioni che percepisce dalla sua attuale squadra. Pochettino ha scelto di restare in Spagna, continuare sulla strada tracciata in questi due anni, forte delle rassicurazioni avute dal suo presidente che gli ha garantito i rinforzi chiesti per andare avanti.
Una notizia che arriva quando tutti, ormai, davano per scontato l’arrivo a Genova dell’allenatore emergente, famoso in terra iberica per essere l’unico nella Liga a non avere mai perso contro il Barcellona di Pep Guardiola. La trattativa era nata su suggerimento del procuratore Mino Raiola e si era sviluppata sulla triangolazione Sabatini (direttore sportivo della Roma) -Raiola-Sensibile, la stessa che ha favorito l’arrivo del portierone Romero (un caso, che il suo procuratore sia proprio Raiola) alla Samp l’estate scorsa. Ieri si era favoleggiato anche di un viaggio in Argentina da parte di Edoardo Garrone per chiudere l’accordo. Voce non confermata dalla società e, comunque, se fosse stata reale sarebbe stato infruttuoso. Ora Corte Lambruschini è ad un bivio: confermare Beppe Iachini che attende ancora una chiamata dalla dirigenza, oppure riprendere a valutare i curricula: i nomi sono quelli di Gasperini, Delio Rossi e Hancharenk.