La Samp del ragazzino Koman batte un Torino inguardabile

Genova. Brutto Toro, bella Samp, almeno per il primo tempo. Torna al gol Bonazzoli e Walter Novellino, in debito di attaccanti, tira un sospiro di sollievo. De Biasi invece vede la squadra granata irriconoscibile: poca corsa, poco gioco, nessuna occasione da gol. I blucerchiati, con la Sud che ha ripreso a cantare dopo lo sciopero del tifo delle ultime settimane, hanno così vita facile: al 17' Koman allunga centralmente per Bonazzoli che brucia sullo scatto i due centrali Ciuffi e Bovo e segna. E la nota più bella della giornata è proprio questo ragazzino, Koman, prelevato dalla Primavera e buttato in campo con grande coraggio da Novellino, che ieri sulle corsie esterne ha vinto la partita. Nel finale la gara si accende e Muzzi dopo un brutto fallo su Volpi viene espulso per somma di ammonizioni. La Samp torna a vincere a Marassi e da oggi potrà fare di nuovo i conti per acciuffare l'ultimo posto Uefa.