Samp in riposo aspettando Cassano

In miglior sosta Walter Mazzarri non poteva proprio sperare. Sei punti nelle ultime due gare, sei gol fatti, zero subiti. E dopo la pausa per la partita dell'Italia il tecnico blucerchiato potrebbe trovarsi con un attaccante in più: Antonio Cassano infatti sta bruciando le tappe per poter rientrare contro il Livorno e con ogni probabilità nella sfida con gli amaranto il numero novantanove della Samp, uscito a Catania a causa di uno stiramento, andrà già in panchina. Questa volta comunque vi sarà grande cautela da parte del giocatore, dello staff medico e anche del tecnico che comunque, dopo la sfortunata parentesi siciliana, difficilmente riproporrà ancora a breve il tridente con Cassano-Bellucci e Montella, soprattutto in trasferta. Al Massimino, la gara del fantasista era durata solo 39`. E non era mancato nemmeno il giallo. Il fantasista di Barivecchia, infatti, dopo l'ennesimo intervento falloso subito aveva abbandonato il campo, tanto da far pensare ad una "cassanata", anche se poi l'esito era stato quello di uno stiramento muscolare, con stop forzato di un mese. Intanto il giocatore si allena ancora a parte ma dalla prossima settimana riprenderà con il resto del gruppo.
Nel frattempo Mazzarri ha ritrovato nella coppia Bellucci-Montella, o meglio nel tridente con Sammarco pronto a sostituire l'infortunato Delvecchio, lo schieramento ideale del post batosta con il Milan.
Adesso il campionato della Samp ha assunto connotati decisamente diversi, con 17 punti che fanno guardare soprattutto la parte alta della classifica. Altra certezza di Mazzarri è il reparto difensivo con Campagnaro che ha garantito quella solidità che era mancata nelle ultime gare, e con Lucchini ormai pronto al rientro per completare la difesa con Sala, altro giocatore ritrovato.
E in casa Samp Mazzarri ha un altro piccolo gioiello. Prima partita ufficiale per l'Italia Under 19 infatti e primo centro per Andrea Poli, centrocampista della Primavera blucerchiata: contro il Montenegro, infatti, il centrale di Treviso ha subito timbrato il cartellino regalando alla selezione di Francesco Rocca un'importante vittoria.