La Samp sbatte contro un muro di Metalist

Prima la coda ai tornelli aperti con un incomprensibile ritardo, poi l'opaca prestazione della Samp. Serata da dimenticare per i sostenitori blucerchiati. Gli uomini di Di Carlo impattano a reti bianche contro il Metalist e vedono la qualificazione in Europa League sempre più difficile.Nel primo tempo ci provano Guberti e Gastaldello per due volte, ma non sono fortunati. La traversa e due salvataggi sulla riga negano il vantaggio. Nella ripresa nessuna occasione anche se nel finale i tifosi sperano in qualche arrembaggio.
Vicenda Cassano. Valerio Staffelli inviato di Striscia la Notizia ha consegnato, dopo Fantantonio, il Tapiro d'oro anche al presidente blucerchiato Riccardo Garrone chiedendogli di accettare le scuse. «Non posso. È stato troppo grave» ha risposto il numero uno blucerchiato alle domande dell'inviato del tg satirico di Canale 5 riguardo ad una riappacificazione con il Pibe di Bari Vecchia. Concludendo così. «Aveva ragione mister Del Neri quando disse che si sarebbe comportato con me come con i presidenti di Roma e Real». Allo stadio invece niente cori sul caso Cassano. Spunta soltanto un drappo nella Gradinata Nord che recita: «Un padre ed un figlio non si lasciano mai», per chiedere al presidente di trovare un accordo. Il campo intanto dice che la fantasia manca eccome.
DA COSTA 6: All'esordio assoluto nelle coppe europee non tradisce emozione. Poco impegnato dagli avversari si dimostra sempre attento.
CACCIATORE 6.5: Presidia la fascia destra con notevole autorità. Più propositivo di altre gare.
GASTALDELLO 7: Il miglior attaccante dei suoi. Prima centra la traversa di testa, poi ci prova con un piattone e vede la palla respinta sulla linea da un avversario. In difesa non lascia passare uno spillo.
VOLTA 6: Qualche sbavatura che fa infuriare mister Di Carlo. Per il resto si dimostra affidabile.
ZIEGLER 5.5: L'unica volta che si presenta sul fondo da un suo traversone la Samp sfiora il vantaggio.
PALOMBO 6: Il Capitano è lasciato solo in mezzo al campo.
DESSENA 5: Assente ingiustificato. Nessuna chiede la qualità, ma la quantità almeno sì.
POLI 6.5: Da due sue giocate i blucerchiati sfiorano il gol. Potrebbe segnare, ma in area è troppo frettoloso e ciabatta la conclusione. Dal 17' s.t. MANNINI 6: A destra e poi a sinistra prova a sfondare.
GUBERTI 6: Fatica a trovare la posizione dietro le due punte. Peccato perché la mezza rovesciata volante avrebbe meritato il gol. Dal 26' s.t. KOMAN 6:
POZZI 5.5: Pronti e via e fallisce il facile vantaggio anche per colpa del terreno viscido.
MARILUNGO 5.5: L'impegno non si discute. Sovrastato però dai difensori avversari nel gioco aereo, non è mai pericoloso. Dal 17' s.t. PAZZINI 6: suoi gli unici due tiri della ripresa.
DI CARLO 6: Una Samp tutto cuore che non demerita. Senza Cassano in campo non è facile per nessuno.
Arbitro TEIXEIRA 6: Dirige con autorità anche se si dimostra poco casalingo.