La Samp schiera i giovani e la solidarietà

Dopo aver assistito all'allenamento della squadra di mercoledì, il presidente Riccardo Garrone ieri si è recato anche a Verbania per stare vicino a Pazzini e compagni prima del big match contro il Werder Brema. Il patron blucerchiato teneva, poi, in modo particolare alla sfida piemontese: l'amichevole infatti è stata organizzata da Luca Scolari (che ha già collaborato con la Fondazione Garrone e per la Erg) con lo scopo di raccogliere fondi per due iniziative benefiche. Da un parte l'asta di 20 maglie autografate di questa Verbania-Sampdoria il cui ricavato andrà all'associazione Amici dell'Oncologia. Dall'altra dare sostegno alla fondazione «Get the point» (di cui Scolari è responsabile per l'Italia), progetto di non violenza nato 16 anni fa e dedicato in particolare ai bambini, il cui logo è la pistola con la canna annodata, tributo alla memoria di John Lennon. La fondazione è stata rappresentata da personaggi di fama mondiale come Madonna e Stevie Wonder. In occasione del Mondiale in Sudafrica venti atleti hanno decorato il logo della non violenza e il disegno realizzato dal portiere Gigi Buffon (il tricolore italiano, con un pallone al posto del grilletto di una pistola) è stato quello prescelto. L'obiettivo del progetto «Get the point» passa attraverso programmi di istruzione giovanile, da sempre cari al patron blucerchiato.
Il presidente della Sampdoria poi aveva un motivo in più per sorridere: ieri notte molti tifosi si sono accampati davanti al Sampdoria Point per accaparrarsi l'ambito biglietto per la gara d'andata. Da oggi infatti sono in vendita mille e ottocento tagliandi per la gara di mercoledì nei punti vendita della Ferderclub e di via Cesarea al prezzo di 30 euro. Insomma si prospetta un vero e proprio esodo: «Ringrazio i tifosi - ha detto il presidente Garrone - che si stanno preparando con così grande entusiasmo, sono straordinari. Vivo l'attesa per il match in maniera tranquilla e serena anche se so che questa è una settimana storica per i nostri colori».
E a farla diventare ancora più storica dovrà essere Mimmo Di Carlo che ieri ha schierato una Samp giovane vista l'assenza dei nazionali Cassano, Lucchini e Palombo, che sono rimasti a lavorare a Bogliasco. Il tecnico ha provato Curci in porta, Volta, Gastaldello, Blondett, Cacciatore in difesa Semioli, Tissone, Dessena, Guberti a centrocampo Marilungo, Pazzini davanti. Da Costa invece è stato schierato tra le fila del Verbania. Il match è terminato 10-0, grazie alla tripletta di Marilungo, gol di Gastaldello, Pazzini, Guberti, Mannini, Galuppini, Rizzo e Foti. Una sgambata e nulla più, perché la testa, c'è da giurarci, è già a Brema.