Samp, solo 14 volte nello specchio

Quattordici tiri nello specchio della porta (dati che si trovano su alice.it/sport) in cinque partite. Diciamolo in minuti, un tiro ogni mezz'ora per la Samp. Sono numeri, da leggere e studiare quanto volete ma pur sempre cifre che sono la fotografia di un momento difficile per i blucerchiati quando mettono il naso negli ultimi sedici metri avversari. Tanto per fare un esempio: la Lazio è in testa a questa speciale classifica con 34 conclusioni nello specchio. Ma al di là dei confronti con le altre formazioni, resta il fatto che questi numero sono un altro segnale di questo problema. Appena due gol segnati (come il Bologna e soltanto uno in più del Cagliari fanalino della classifica con zero punti), sono il dato di una difficoltà piuttosto evidente a trovare la via della rete.
Riassumendo, è una Samp che tira e segna poco, il risultato finale potrebbe sembrare una logica conseguenza ma non lo è visto che l'Inter ha segnato 7 reti pur avendo tirato poco più della Samp, cioè diciotto volte. E allora la sfida con il Kaunas servirà proprio per questo. Blindata la qualificazione (il 5-0 ottenuto all'andata fa dormire sonni tranquilli ai blucerchiati), la decisione da parte di Mazzarri di effettuare un robusto turn over (Cassano, ad esempio, dovrebbe restare a Genova e unirsi alla truppa soltanto venerdì a Bergamo al ritorno dalla Lituania) aprirà le porte della formazione titolare a Bruno Fornaroli. L'ex bomber del Nacional Montevideo ha guadagnato "punti" importanti nella gara d'andata con il Kaunas: oltre il gol, è piaciuta la sua vivacità. È vero, il ragazzo è entrato in una fase della partita ormai in discesa per la Samp e il Kaunas ha dimostrato di essere una squadra piuttosto abbordabile ma è altrettanto vero che Fornaroli è entrato nel match nel modo giusto. Adesso, si cerca una conferma in un contesto più difficile come può essere una gara di campionato. Visto che Emiliano Bonazzoli continua a non convincere e la formula con Gennaro Delvecchio trequartista offre aspetti positivi ma anche qualche controindicazione, ecco la possibilità di vedere Fornaroli in campo dal fischio d'inizio già nella sfida con l'Atalanta ma quello di giovedì a Kaunas (diretta in chiaro su LA7 a partire dalle 18 ore italiane) sarà un test importante per il ragazzo.
Intanto, sono slittati ad oggi glia accertamenti per Angelo Palombo che si era infortunato al retto femorale della gamba destra. Si teme uno stiramento ma se fosse uno strappo potrebbe stare più di un mese e mezzo e sarebbe una gravissima perdita per la Sampdoria.