La Samp tira fuori l’asso d’Oltremanica

Federico Casabella

«Daily Mirror», tra i più letti quotidiani del Regno Unito. Prima pagina dello sport di mercoledì 4 gennaio: accanto alle notizie su Chelsea e Liverpool, ecco un titolo che contiene il nome «Sampdoria». La notizia è che il club italiano è interessato ad un giocatore d'Oltremanica. Si tratta di Marcus Bent, attaccante inglese dell'Everton. Misura 190 centimetri, pesa 75 kg e sembra essere il giocatore su cui la Sampdoria vorrebbe puntare per sostituire Bonazzoli. Sempre secondo il tabloid inglese, l'amministratore delegato dei blucerchiati, Beppe Marotta, avrebbe presentato alla squadra londinese un'offerta di 4,5 milioni di euro, superando così il Charlton ed il Manchester City, che all'Everton avrebbero offerto 3,5 milioni. Il giocatore, classe '78, sarebbe pronto a lasciare l'Inghilterra per rilanciarsi nel campionato italiano. Rilanciarsi, sì, perché, dopo essere stato per anni trascinatore prima dello Sheffield United poi di Blackburn Rovers ed Everton, Bent in questa prima parte di campionato ha trovato poco spazio ed è andato a rete solo una volta.
Il direttore generale della Sampdoria, ieri pomeriggio, ha minimizzato la trattativa, escludendo anche che la Samp abbia richiesto alla Fiorentina Valeri Bojinov, voce che arrivava direttamente dall'ambiente fiorentino: «Il nostro attacco, per ora, va bene così - ha detto Marotta -. Crediamo nel pieno e totale recupero di Bazzani ed interverremo, eventualmente, solo nella fase finale del calcio mercato».
Se Bent dovrà stare alla finestra ancora per qualche settimana, prima di capire se il suo destino sarà segnato di blucerchiato, chi potrebbe arrivare nel giro di poco è un difensore, per stessa ammissione della dirigenza sampdoriana. Le condizioni di Falcone continuano a preoccupare, perché il giocatore non riesce a recuperare. Così, dopo la partenza di Zamboni e la già nota carenza di alternative per le fasce laterali, si sta cercando di individuare l'uomo giusto. Il più accreditato nelle ultime ore, sembra Giuseppe Cardone. L'attuale capitano del Parma, che nasce come terzino destro ma non disdegna il ruolo di centrale, sarebbe l'obiettivo numero uno dei blucerchiati. La trattativa non è impossibile, anche perché Cardone non risulta incedibile. Proprio ieri, infatti, il ds emiliano Oreste Cinquini, ha spiegato che le difficoltà economiche del Parma continuano, ma che i giocatori di valore resteranno fino al termine del campionato: tra gli atleti elencati, non figura il nome del difensore.
L'alternativa potrebbe arrivare da Piacenza. È lo stesso Novellino, che, in un'intervista concessa ad un quotidiano emiliano, ha detto chiaramente che spera di portare alla Sampdoria Hugo Armando Campagnaro. Si tratta di un difensore centrale argentino, di 25 anni, che fu lo stesso attuale allenatore blucerchiato a far esordire in serie A quando ancora allenava la formazione biancorossa (stagione 2002/03).
Marotta ha poi escluso che ci siano giocatori in partenza da Genova in questa sessione di mercato: «Confermo che il Milan ci ha chiesto Diana e la Fiorentina si è fatta avanti per Tonetto, - ha raccontato - come confermo che tanti altri nostri tesserati abbiano ricevuto offerte da altre società, ma da qui non si muove nessuno dei giocatori che riteniamo fondamentali». Intanto, la squadra si è allenata ieri pomeriggio a Bogliasco, fuori Castellini per un disturbo alla caviglia destra e Pisano che ha problemi agli adduttori e domenica, con il Livorno, non scenderà in campo. Oggi alle 15, amichevole a Cuneo contro la formazione locale che milita in serie C2.