Samp, torna di moda Puggioni

Aspettando il portiere, probabilmente Puggioni o Ujkani, dopo il no a Storari e il passaggio di Rosati al Napoli, la Sampdoria ha ripreso oggi la preparazione a Moena in vista del match di sabato contro il Verona a Trento. Poi le amichevoli saranno finite visto che Atzori ha deciso di chiudere già a fine luglio la stagione delle partitelle a di cimentarsi direttamente con la gara ufficiale di Tim Cup prevista il 14 agosto: la rivale sarà una tra Alessandria o Casertana. La vincente della sfida fra i grigi piemontesi e i falchetti campani, in programma in gara unica il prossimo 7 agosto al «Moccagatta» di Alessandria, affronterà la Sampdoria nel week-end di Ferragosto (ma l'orario è orario da definire) nel secondo turno di Tim Cup. In caso di qualificazione, nel terzo turno (in programma domenica 21 agosto) i blucerchiati incontrerebbero la vincente della sfida Empoli-Piacenza/Pontedera.
Per quel giorno, ovviamente, la Sampdoria dovrà essere già completo e in realtà già alla fine di questa settimana o l'inizio della prossima dovrebbe arrivare almeno l'estremo difensore: «Sono 4 i portieri che stiamo seguendo». Il mercato dei numeri uno quest'anno è estremamente complicato ma il diesse della Reggina Simone Giacchetta rilancia soprattutto il nome di Puggioni: «Nel mercato nessuno si può considerare incedibile. So che piace alla Sampdoria, che in parallelo segue anche altre piste tra cui credo anche quella del portiere del Novara Ujkani. Certo se i blucerchiati vogliono vincere Puggioni può essere l'elemento che fa al caso loro. Davanti a un'offerta adeguata siamo pronti a parlarne, non escludo nulla».
L'offerta però non è ancora arrivata anche se Sensibile vorrebbe regalare ad Atzori, oltre che il difensore Andrea Costa, anche un portiere almeno per i primi giorni di agosto. Il sogno di Atzori, come ha sempre confessato, resta quello di Rizzato ma Giacchetta parla di un centrocampo blucerchiato piuttosto affollato: «La Samp ha molti centrocampisti e non credo che venga a bussare alla nostra porta per altri elementi». Bloccato anche il mercato delle cessioni visto che Sammarco, Dessena, Tissone e Poli sono stati dichiarati cedibili ma al momento l'unico addio probabile resta quello di Sammarco al Chievo.