Samp, unica squadra senza un allenatore

Tutto da rifare. Il no di Benitez ha scombussolato i piani della Samp, che è l'unica squadra di serie A a non avere ancora un allenatore per la prossima stagione. Il tempo inizia a stringere anche perché dalla scelta del tecnico dipendono tutte le mosse di mercato. Quello blucerchiato adesso è fermo, se si esclude l'acquisto dal Cesena di metà del cartellino di Marko Livaja, classe 1993, attaccante in comproprietà con l'Inter. La tifoseria blucerchiata aveva fatto la bocca a Rafa Benitez e adesso ci vuole un nome altrettanto forte per non deluderla. Didier Deschamps è balzato in pole position: vanta ottimi rapporti con Sensibile per averci lavorato insieme ai tempi della Juve e conosce il campionato italiano. Il problema è che Deschamps è in corsa anche per la panchina della nazionale francese: non sarà una trattativa semplice. Marco Giampaolo è l'alternativa al tecnico francese. Torna d'attualità il nome di Delio Rossi, che era stato già cercato dalla Sampdoria l'anno scorso. Il tecnico romagnolo aveva declinato la proposta perché non voleva scendere di categoria. Rossi gode della stima del nuovo direttore generale Rinaldo Sagramola con cui ha lavorato a Palermo. «Ho ricevuto proposte dall'Italia e dall'estero, ma non voglio spingermi oltre», le uniche parole che si è lasciato sfuggire l'ex tecnico viola. Al momento però non è stato ancora contattato dalla Samp. Ferrara, Gasperini e lo spagnolo Valverde sono i possibili outsider.
A proposito di allenatori: Alberto Malesani potrebbe andare ad allenare in Brasile sulla panchina del San Paolo, che si è preso due giorni di tempo per decidere. Al Sud America guarda anche il Genoa per rinforzare la squadra. Ieri Pietro Lo Monaco è stato «pizzicato» all'Hotel Hilton - sede del calcio mercato - insieme a Gustavo Ghezzi, agente di molti calciatori sudamericani. I nomi più caldi sono sempre quelli di Matias Martinez e Julian Alberto Velazquez per la difesa e di Juan Manuel Martinez per l'attacco. Matias Martinez ha doppio passaporto, mentre Velazquez è extracomunitario. In Italia piace parecchio Michele Canini, difensore centrale del Cagliari. Lo Monaco ha offerto a Cellino 1,5 milioni di euro, sorpassando la concorrenza di Torino e Atalanta. De Canio ha chiesto un difensore italiano e Canini potrebbe essere il nome giusto.