La Samp vende Mingozzi per una cravatta e si «ricompra» Bazzani

Paola Balsomini

Ci sono grandi nomi, vecchie conoscenze e acquisti inattesi. È il reparto avanzato della Sampdoria, che può contare su Bobo Vieri, Fabio Quagliarella, Emiliano Bonazzoli e Francesco Flachi. Poi c'è anche chi, in casa Samp, sta pensando soltanto al riscatto. E chi invece ha fatto le valige, ceduto a «colpi di cravatta». Ma andiamo con ordine: il protagonista della giornata si chiama Jonata Mingozzi che andrà via dalla Sampdoria con un po' di rimpianto, visto che non è riuscito a lasciare il segno. Il centrocampista è stato ceduto al Lecce e fin qui certamente non c'è nulla di strano. Singolare, invece, e altrettanto inusuale, la trattativa: i pugliesi infatti volevano a tutti i costi il giovane centrale, la Sampdoria nicchiava. Dopo il solito tira e molla, ecco la svolta. Alla fine infatti il diesse giallorosso ha convinto così l'uomo mercato blucerchiato, Salvatore Asmini: «Se mi dai Mingozzi, ti regalo la mia cravatta». Di «Marinella», mica «Pincopallino». Impossibile rifiutare un triangolo di pura seta e marchio prestigioso e così Mingozzi, tanto per scherzare un po', andrà al Lecce.
Poi in casa Samp ci sono anche le questioni serie. C'è Fabio Bazzani e per lui ora la meta è finalmente più vicina. È passato quasi un anno dal suo primo brutto infortunio ai legamenti e crociati; era agosto, in una maledetta amichevole durante la preparazione. Una prima operazione, poi una seconda, dopo la ricaduta in campionato. Sembrava un'odissea senza fine e invece adesso Bazzani si gusta il ritorno in campo: l'esito della visita che il bomber ha effettuato a Perugia alla fine della scorsa settimana ha dato esito positivo. Il secondo intervento che l'attaccante era stato costretto a subire, dopo il suo rientro dal primo minuto con la Fiorentina, ha portato i risultati sperati e anche la riabilitazione sta andando per il meglio, questo l'esito degli esami del dottor Cerulli che finalmente ha sentenziato «Tutto procede bene». Tempi di recupero? Tanto per cominciare dovranno essere valutate attentamente le sue condizioni nei primi giorni di ritiro a Moena, quando Mr. Merz effettuerà una serie di allenamenti differenziati, con lo scopo di arrivare alla fine di agosto al pari degli altri compagni.
Invece, rimanendo all'attualità, il protagonista del mercato di ieri è stato ancora Aimo Diana. Dopo aver ormai ampiamente delineato la strategia degli scambi blucerchiati ecco che a Milano l'amministratore delegato Beppe Marotta ha trascorso gran parte della giornata a discutere della cessione dell'esterno con Rino Foschi, diesse del Palermo, pronto ad accogliere a braccia aperte l'ex nazionale, afflitto negli ultimi mesi da una fastidiosa pubalgia che ne ha compromesso gran parte della stagione. Una trattativa lunga e complicata, quella di ieri all'hotel Quark di Milano. Difficile perché Palermo e Sampdoria hanno già raggiunto un accordo, mentre l'intoppo è tra il giocatore e la società rosanero. Le due parti infatti stanno discutendo sull'ingaggio ma anche ieri si è arrivati alla fumata nera e quindi tutto è stato ancora rinviato alle prossime ore.
Intanto prosegue anche la campagna abbonamenti: oggi a partire dalle ore 10.00 inizierà la seconda fase di prelazione riservata agli abbonati dei settori Gradinata Nord, Distinti, Tribuna Superiore e Inferiore. La società informa che si potrà esercitare il diritto di prelazione, presso tutti i punti vendita Lottomatica autorizzati e presso il Sampdoria Point di via Cesarea, fino a sabato 15 luglio alle ore 19.00.