Samp, Vialli chiede garanzie per la prossima stagione

«Ballottaggio» con Mazzarri. La sentenza su Flachi prevista per questa sera

È iniziato ieri il dibattimento alla Commissione Disciplinare sul caso Flachi. A Milano nella sede della Lega Calcio il giocatore della Sampdoria ha dovuto rispondere dell'accusa di doping dopo la positività ad una metabolita della cocaina dopo la gara di campionato contro l'Inter. Flachi, accompagnato dall'avvocato Paolo Rodella rischia ora due anni di squalifica. Questa è infatti la pena chiesta dall'Antidoping del Coni, la sanzione massima prevista dal codice di giustizia sportiva. La Commissione Disciplinare si è riunita per dibattere la sentenza subito dopo l'udienza del giocatore, iniziata alle 9 del mattino, ma una decisione sull'eventuale stop alla bandiera della Sampdoria arriverà comunque questa sera o al più tardi lunedì mattina.
Nell'esame delle controanalisi, chieste dallo stesso attaccante, era stata confermata la positività alla cocaina, anche se la quantità di sostanza «proibita» rinvenuta nel secondo test è risultata piuttosto bassa e questo potrebbe dimezzare la squalifica rispetto alla richiesta da parte del Coni. Comunque resta grande attesa nell'ambiente blucerchiato, anche perché Flachi è da sempre l'idolo della tifoseria e in caso di squalifica il contratto con la società verrà rescisso, chiudendo ulteriormente il ciclo della squadra storica che ha portato la Sampdoria in serie A.
E proprio per questo la società continua a programmare il futuro, alla ricerca del nuovo allenatore che sostituirà Walter Novellino sulla panchina blucerchiata. Due giorni fa l'amministratore delegato Beppe Marotta era ad Atene per assistere alla vittoria del Milan nella finale di Champion's e in occasione del ritorno in Italia ha incontrato anche Gianluca Vialli, nella lista dei candidati a ricoprire il ruolo di nuovo tecnico della Sampdoria. Un saluto, poi un accenno anche alla squadra blucerchiata. Nulla più, anche perché Vialli vorrebbe riparlare con la società chiedendo anche garanzie per la prossima stagione. Vialli ha comunque già fatto sapere che tornerebbe molto volentieri ad allenare e altrettanto volentieri farebbe ritorno alla Sampdoria dove ha vissuto uno dei periodi più brillanti da calciatore, con la vittoria dello scudetto.
Da parte sua il club di Corte Lambruschini continua a tentennare tra l'ipotesi Vialli, nome che stimola la piazza per i trascorsi in blucerchiato del bomber, e Walter Mazzarri con maggiore esperienza e soprattutto più simile, anche dal punto di vista del carattere, a Walter Novellino. A questo punto la decisione definitiva verrà presa la prossima settimana al termine della stagione calcistica che, anche in base al piazzamento della squadra, darebbe il via ad una più concreta programmazione. Intanto sfuma definitivamente l'ipotesi Colantuono, allenatore che era comunque in testa alla lista del toto allenatore. L'annuncio ufficiale infatti verrà dato la prossima settimana ma il tecnico dell'Atalanta andrà al Palermo, dopo che è stato raggiunto un accordo tra il patron rosanero Zamparini e il presidente Ruggeri.