La Samp vince la prima sfida europea

La Sampdoria vince la sua prima sfida europea e i mille tifosi giunti a Moena per seguire il primo serio test stagionale, tornano a casa con il sorriso sulla labbra. Ieri pomeriggio, i blucerchiati si sono imposti di misura (1-0 il risultato finale), sui greci del Panathinaikos, squadra allenata da Alberto Malesani, ex tecnico di Fiorentina e Verona. La Samp è apparsa tonica e già in buona forma, nonostante i pesanti carichi di lavoro abbiano condizionato il gioco soprattutto nel primo tempo. Novellino ha fatto ruotare quasi tutti i giocatori in rosa, compreso Pisano, ristabilitosi dall'infortunio che lo aveva costretto ad un lavoro differenziato nei giorni scorsi. Assente il solo Falcone, nella prima parte della gara, sono scesi in campo Antonioli tra i pali, Zenoni, Pavan, Sala e Pisano in difesa, Tonetto, Volpi, Palombo e Zauli sulla linea del centrocampo con Flachi e Bazzani di punta. I 45' di apertura, registrano una sola vera occasione da rete per Fabio Bazzani che non riesce a concludere in porta da buona posizione, solo davanti al portiere greco Galinovic. Più vivace la ripresa: dopo una girandola di sostituzioni, al 6', arriva il gol partita: Dalla Bona batte un calcio d'angolo preciso per la testa dell'accorrente Borriello che insacca di prepotenza. Il match si fa più nervoso, con falli a ripetizione (ammonito il greco Morris per un duro intervento su Diana), ma la Samp riesce a controllare la gara fino al termine. Tra le note liete c'è da segnalare l'intesa della coppia di riserva dell'attacco blucerchiato, Borriello- Kutuzov, e la prestazione del neo acquisto Castellazzi che, entrato nella ripresa, ha saputo proteggere con sicurezza la porta del Doria.