Sampdoria a caccia della semifinale

«Sarà una partitaccia» parola di Gennaro Delvecchio, centrocampista blucerchiato, che lancia la sfida al Chievo in una delle gare più importanti nella Sampdoria dall'inizio della gestione Garrone. I blucerchiati hanno la concreta opportunità, superando i veronesi nella gara di questo pomeriggio (inizio alle 15), di centrare la prestigiosa semifinale di coppa che con tutta probabilità sarà contro l'Inter (che questa sera incontra l'Empoli nel ritorno a San Siro e parte forte dell'1-0 dell'andata).
Non sarà una passeggiata per i doriani, un po' perché il Chievo di Del Neri è in ripresa e anche mercoledì scorso ha fatto vedere di non rinunciare in anticipo al passaggio del turno, un po' perché la Sampdoria va in Veneto con gli uomini contati: oltre agli squalificati Maggio e Olivera, fuori Flachi e Quagliarella che Novellino ha deciso di non convocare aggregando in prima squadra i giovani Azor e Arnulfo per completare il reparto offensivo. In rosa si rivede anche Andrea Parola. Bonazzoli-Bazzani sarà quindi il tandem d'attacco obbligato per la formazione blucerchiata che, rispetto a domenica, avrà qualche novità. In difesa Maggio lascia il posto a Pieri sulla fascia sinistra, con Zenoni che si sposterà nuovamente a destra: al centro invece confermata la coppia Falcone-Accardi che ha ben figurato domenica scorsa. A centrocampo Angelo Palombo occuperà ancora una volta la fascia destra, Franceschini quella sinistra, con Delvecchio e Volpi al centro. Per Delvecchio, dunque, una nuova chance al fianco di Volpi: «Giocando in quella posizione non segno più: sono andato in pensione - scherza lui -. Devo giocare davanti alla difesa, pensare a coprire: logico che non mi possa proporre sulla fascia o in azioni offensive, ora ho un altro compito».
Dalla sua situazione personale a quella della squadra che ha ritrovato serenità e compattezza e si sta esprimendo su buoni livelli: «Il gruppo è la nostra forza, oltre ai giocatori di qualità che abbiamo in rosa: il fatto è che chiunque ci sia in campo il nostro gioco funziona. Poi, basta guardare gli attaccanti: Quagliarella ha sorpreso tutti, Flachi non devo certo scoprirlo io, Bazzani e Bonazzoli stanno tornando ad alti livelli». Oggi pomeriggio c'è la consapevolezza di giocarsi un traguardo importante che il gruppo dimostra di volere a tutti i costi: «Ma stiamo attenti, anche loro ci tengono e a meno che non si riesca a segnare subito, mettendo al sicuro il risultato, sarà dura: l'importante sarà entrare in campo decisi, cattivi e determinati». Ad arbitrare la gara sarà Giannoccaro di Lecce.
Intanto, guardando al campionato, la società ha comunicato prezzi e modalità dei biglietti per la trasferta di Empoli: saranno in vendita fino a venerdì al prezzo di 14 euro presso "Federclub" e "Sampdoria point". Pullman per la trasferta saranno organizzati da Sampdoria club Bogliasco, Certosa, Cogoleto, Fedelissimi, Flachi, Fieri Fossato, Junior, Lavagna, Mura, Pegli, Pra, Savona e Valsecca.