La Sampdoria a Cagliari per cancellare un tabù

Emmanuele Gerboni

La Samp usa la testa come meglio non potrebbe, è lassù nella speciale classifica. Il gol arriva dall'alto, loro volano nell'area avversaria, gli altri rimangono a piano terra: «È una soluzione offensiva in più che abbiamo, ci sono diversi giocatori con le caratteristiche giuste», spiega Walter Novellino alla vigilia di una partita che facile non sarà.
Lo dicono i precedenti, quando si sbarca in Sardegna bisogna incrociare le dita perché va sempre maluccio. Negli ultimi tempi una smorfia dopo l'altra nel viaggio di ritorno.
E di fronte ci sarà un Cagliari che non vincerà da aprile (un solo successo nelle ultime 17 gare di campionato) ma sta giocando bene anche se raccoglie poco. Tre punti a Cagliari, si cancella un tabù e si ritrova una vittoria che, lontano da Genova, manca alla Samp dallo scorso gennaio. Poco tempo per prepararsi, ok. Ma nessun problema. I blucerchiati sono pronti, la notte magica con la Lazio ha portato punti e sorriso. Un urlo forte, anche a Cagliari hanno aperto le orecchie: «Giampaolo ha a disposizione una bella formazione, ci sono tante individualità come Suazo, Esposito, Langella, Pepe, D'Agostino. E un gioco. La loro arma migliore è la velocità, dovremo stare attenti, ma siamo pronti a disputare la nostra partita: dobbiamo continuare al gioco ma anche ai risultati», continua Novellino.
Che qualcosa cambierà nella formazione iniziale. Delvecchio e Zenoni sono, di nuovo, abili e arruolati dopo il turno di squalifica. Può scegliere Novellino, un bel problema. E così lascerà a riposo Luigi Sala, l'unico sempre presente fino a questo momento, che accusa un risentimento muscolare. Automatica, quindi, la conferma per Terlizzi al centro della difesa al fianco di Falcone, e ci sarà semaforo verde sulla sinistra ancora per Accardi che ha esordito bene nel match con la Lazio. Nessun problema invece per Volpi, si è allenato regolarmente nella rifinitura: le chiavi del centrocampo nelle sue mani. Assente Fabio Bazzani, è stato un sabato particolare quello del bomber. A Modena, insieme ai baby della Primavera blucerchiata di Bollini. Tre a uno per la Samp, il primo firmato proprio da lui. Bazza - gol, più un assist vincente:provino ok. Piccoli passi verso il top.