La Sampdoria litiga e conta i superstiti

Samp spuntata, mai come oggi al Luigi Ferraris contro il Messina. E clima teso, molto teso. Nel recinto attiguo agli spogliatoi del «Mugnaini», infatti, è scoppiato un acceso diverbio tra Walter Novellino e Gennaro Delvecchio. Sono volate parole grosse tra l'allenatore e il centrocampista, e solo il pronto intervento del team manager Giorgio Ajazzone ha evitato che la situazione degenerasse. Al litigio ha assistito anche l'amministratore delegato della Sampdoria, Beppe Marotta. «C'è un pò di nervosismo, del resto è un periodo che ce ne capitano di tutti i colori», ha ammesso.
Ma Delvecchio oggi è tra i convocati, anche perché la squadra ha accantonato il mini turn over e torna in campo con gli uomini contati. Paradosso blucerchiato: in estate i bomber abbondavano. Scelte difficili per Walter Novellino, si pensava a luglio. E invece oggi l'unico «sopravvissuto» è Alessandro Romeo. Spiccioli d'età e tanta voglia d'emergere. Buona classe, poca esperienza. La Samp a trazione anteriore è tutta lì, visto che Flachi è sospeso dopo il doping (e ieri gli è stata confermata la sospensiva), Bonazzoli si è rotto i legamenti, Quagliarella è squalificato e Bazzani è a mezzo servizio. Non sta nemmeno bene, ma Novellino spera di recuperarlo con l'intenzione di riproporre il 4-4-2. Così dopo l'abbondanza di attaccanti adesso il tecnico blucerchiato sarà costretto ad affidarsi al baby Romeo. Con lui e Bazzani davanti, l'altro problema da risolvere è quello degli esterni da schierare dal primo minuto (Olivera non è nemmeno stato convocato per la gara di oggi pomeriggio, mentre c'è l'altro giovane Damato). Anche quello del centrocampo non è un problema di poco conto, in verità: Zenoni è stanco, Koman è dolorante alla caviglia, Franceschini è fuori condizione. Novellino potrebbe giocarsi la carta Ziegler, ma sarebbe comunque troppo rischioso.
Così si arriva in difesa con Accardi che sarà squalificato, e al suo posto giocherà Sala. Le buone notizie? Il Messina è ormai in piena bagarre e le speranze di una permanenza in serie A sono ridotte al lumicino. Per loro quindi la gara con la Sampdoria sarà una sorta di ultima spiaggia. Intanto a suscitare l'entusiasmo dei tifosi blucerchiati è anche la Primavera di Alberto Bollini che domani giocherà alla Sciorba, diretta su Sky (ore 12), contro la Lazio, gara valida per l'andata degli ottavi di finale del campionato. E ieri il portavoce della Federclub Riccardo Ascioti ha chiesto ai sostenitori blucerchiati di spingere la Samp Baby: «Domani mattina alle ore 12 alla Sciorba la Primavera affronterà un decisivo incontro con la Lazio, desideriamo invitare caldamente i sostenitori sampdoriani ad essere come nelle loro migliori tradizioni il dodicesimo uomo in campo sostenendo con tanta voce questi splendidi ragazzi che tanto regalano anche alla prima squadra».
Sampdoria (4-4-2): Berti, Zenoni, Sala, Falcone, Pieri, Maggio, Volpi, Palombo, Koman, Bazzani, Romeo.