Sampdoria, Mesto per Bonazzoli Genoa, ecco Palladino e Bocchetti

Riscattato dall’Udinese, Pieri è tutto blucerchiato

La Samp molla la presa su Acquafresca, che resta in prestito a Cagliari nonostante il riscatto dell'Inter, ma adesso vede la strada spianata per Giandomenico Mesto. A sorpresa infatti la Reggina si è aggiudicata la proprietà dell'esterno destro diviso con l'Udinese e ora potrebbe girarlo ai blucerchiati in cambio di Bonazzoli. Ma l'ultimo giorno per la soluzione amica delle comproprietà ha offerto a Beppe Marotta la possibilità di riscattare Mirko Pieri. Il giocatore, che sembrava destinato alle buste con l'Udinese, è così diventato tutto blucerchiato mettendo un altro punto fermo nello scacchiere di Mazzarri. Sempre con i friulani è stata invece rinnovata la comproprietà di Salvatore Foti. Il giovane attaccante probabilmente anche la prossima stagione verrà girato in prestito ad una società di serie B.
Ma siccome sulla destra se arrivasse Mesto servirebbe comunque un suo rincalzo ecco che da Modena rimbalza l'interesse per Domenico Giampà in scadenza con gli emiliani e buon gregario di fascia destra. Unica controindicazione di Giampà l'età, 31 anni, che non coinciderebbe con l'identikit tracciato da Marotta: «Sulla destra cerchiamo un giocatore esperto e uno giovane». E allora l'indiziato per questo ruolo in rosa resta Ignazio Abate. Ma l'ad dei blucerchiati è anche tornato sulla vicenda Palombo che da Firenze continuano ad accostare ai viola. «Noi abbiamo detto più di una volta che ogni anno facciamo un sacrificio - ha dichiarato il dirigente - L'abbiamo già fatto con Maggio e quei soldi verranno reinvestiti sul mercato per acquistare più giocatori. Palombo non è sul mercato. Rimane il fatto che con il giocatore abbiamo una scadenza contrattuale fissata al 2010. Da parte nostra c'è tutta la volontà a continuare con lui. Palombo merita la massima gratitudine morale ed economica però siamo la Sampdoria e non ci possiamo permettere di dargli quello che lui vorrebbe».
Se arrivasse una maxi proposta sarebbe difficile dire no. Intanto si lavora per Almiron. «Alla Juve non ha reso quello che tutti si aspettavano - ha commentato Marotta - E' un giocatore da recuperare. Noi siamo molto attenti a queste situazioni. Se ci fossero le condizioni economiche saremmo contenti di averlo». Intanto la Samp ha rinnovato le comproprietà di Eramo (Bari), Bonanni (Palermo), Miglionico (Piacenza) e Volta (Carpenedolo), mentre Colombo è tutto del Pisa.
Nell'ultima giornata delle comproprietà è arrivata l'ufficializzazione di Matteo Paro passato tutto al Genoa dalla Juventus per due milioni di euro. Stessa sorte anche Santos prelevato dall'Albinoleffe. Il difensore potrebbe però essere girato alla Reggina in cambio di Aronica. Anche Fernando Forestieri è tornato ad essere tutto del grifo pur rimanendo in prestito al Siena mentre Coppola è ora in comproprietà con i toscani. É diventato tutto rossoblù anche il giovane Francesco Renzetti, 20 anni (Lucchese). Per Papa Waigo rinnovo della comproprietà con la Fiorentina, mentre a Neustift potrebbe esserci anche Cacia che domani sarà tutto dei Viola. In ritiro sarà sicuramente presente Palladino. L'ufficializzazione, quella del comunicato su carta intestata, è slittata ma ieri il giocatore è arrivato a Genova per le visite mediche. «Se sono qua vuol dire che ci siamo - ha dichiarato - ma per ora non posso dire altro». Più loquace invece Salvatore Bocchetti, il difensore 21enne prelevato dal Frosinone in comproprietà. «Era il massimo a cui potevo ambire» ha commentato.