La Sampdoria parte offesa

C'è anche la Sampdoria nella lunga lista delle parti offese stilata dalla procura di Napoli nell'ambito del maxi processo per il calcioscommesse. Oltre al club di Riccardo Garrone, figurano nell'elenco delle parti lese il ministero dell'Economia e delle Finanze, il ministero per le Politiche giovanili, i monopoli di Stato, il Coni, la Figc, la Lega nazionale professionisti, la Rai e altre tredici società di calcio, fra le quali Roma e Udinese. Per 37 imputati è stato richiesto il rinvio a giudizio. Molti i nomi illustri: fra i tanti, spiccano quelli di Luciano Moggi, Antonio Giraudo, Innocenzo Mazzini, Paolo Bergamo, Pierluigi Pairetto e Massimo De Santis. Richiesto il rinvio a giudizio anche per il fischietto genovese Tiziano Pieri, 36 anni, figlio dell'ex arbitro internazionale Claudio. Per Pieri junior (la cui carriera è virtualmente finita) è scattata anche l'accusa di associazione per delinquere.