La Sampdoria riparte da Flachi Volpi e Antonioli

Marotta a Fiuggi annuncia il rinnovo dei contratti Richieste per Foti

Luca Russo

Flachi, Antonioli, Volpi. La Sampdoria 2006-2007 riparte da loro. La notizia arriva direttamente da Fiuggi, dove la squadra si è ritrovata in ritiro per preparare meglio la partita di domani all’Olimpico con la Lazio. Due giorni di concentrazione ed intensità accompagnati dall’aministratore delegato Beppe Marotta. È lui che lascia intendere come il futuro della Samp sia già iniziato con il rinnovo contrattuale di alcuni degli otto giocatori in scadenza. «Abbiamo raggiunto un’intesa pressoché totale con alcuni di loro - dichiara Marotta mentre segue l’ultimo allenamento di Fiuggi - Sono giocatori importanti che hanno così dimostrato il loro attaccamento alla maglia». L’amministratore delegato blucerchiato nomi non ne fa, presto però si intuisce dall’ambiente che i profili sono quelli di Antonioli, Volpi e Flachi. E si capisce anche che per Castellini, pronto al rientro con la Lazio, sembra cosa fatta.
Buone notizie in un momento non proprio sereno dove la palla sembra non voler entrare mai. Nella Samp del futuro ci dovrebbe essere spazio anche per i giovani, per quel Salvatore Foti che domani potrebbe scendere in campo dal primo minuto con Flachi. Ma qui i discorsi diventano al condizionale, perché sul gioiellino blucerchiato, prelevato nel giugno scorso a parametro zero dal Venezia, sarebbe arrivata un’offerta di diversi milioni di euro dall’estero. Si parla ancora di quel Chelsea di Abramovich che più volte l’ha fatto seguire anche quando era a Venezia. «Puntiamo molto su di lui - taglia corto Marotta - è un nostro patrimonio. È chiaro però che di fronte a offerte irresistibili...». Insomma sul diaciassettenne il discorso è ancora aperto.
Non c’è fretta, quella che invece ha il gruppo di Novellino con l’obbiettivo di togliersi al più presto dal momento più buio dall’inizzio della sua gestione. «Sono stati gli stessi giocatori a chiedere di anticipare il ritiro per Roma - ammette l’ad sotto l’ombrello - ed eccoci qui».
L’ultimo dei due allenamenti al centro sportivo che ospita la scuola calcio Milan guidata dall’ex punta rossonera Beppe Incocciati, si svolge a porte chiuse. La notizia confortante riguarda Falcone. Il centrale difensivo esce dal campo con il sorriso sulle labbra: ha recuperato e sarà domani all’Olimpico. Accanto a lui ci sono in ballottaggio Sala, favorito, e Pavan con Castellini, mascherato per proteggere il setto nasale fratturatosi otto giorni fa, spostato a sinistra. Ma non è nemmeno escluso che Novellino arretri Tonetto impiegando come esterno sinistra Gasbarroni. In attacco Foti sembra favorito su Kutuzov, che nell’amichevole di giovedì con il Fiuggi non è apparso brillante.
«È un giovane interessante Foti - dice Incocciati venuto a seguire l’allenamento dell’amico ed ex compagno di squadra Novellino - bisogna però stare attenti a non bruciarlo. Sono sicuro che Walter saprà gestirlo al meglio. È un buon tecnico spero un giorno di diventare come lui, sogno una panchina di serie A». Lazio-Sampdoria sarà diretta da Rosetti di Torino, che torna ad arbitrare dopo le polemiche di Livorno-Messina.