Sampdoria, si decide tutto in novanta minuti

Contro l’Halmstad via al turnover Due tifosi fermati

(...) Perché oggi la Samp non si giocherà tutto, ma davvero tanto: «Dico che è una partita temibile, gli svedesi hanno messo in difficoltà l’Herta Berlino e soprattutto quando giri per l’Europa non ci sono mai gare semplici. E’ una tappa importamene di sicuro, ma in ogni caso ci sarebbero altri due incontri». La formazione è pronta, e ci sarà gloria per quei due che hanno abbattuto la Lazio. Aimo Diana e Francesco Flachi, accomodatevi: il palcoscenico è tutto vostro. Un cambio già annunciato da Novellino prima della sfida con la squadra biancoceleste: «Ma non deve essere considerata una bocciatura per Zauli e Tonetto che stanno facendo molto bene». Vedi Goteborg, il freddo punge ma non spezza il fiato (se non ai due tifosi arrestati per disordini durante il viaggio in areo verso la Svezia). Può essere una controindicazione per la Samp questa temperatura piuttosto rigida? Se lo dici a Novellino, lui ti risponde che la soluzione esiste ed è efficace. «Basterà correre tanto, e dovremo farlo…». Lo abbiamo detto, quelli di Goteborg, quindici anni dopo, sono stati scelti. In difesa Marcello Castellini si prenderà un turno di riposo (è l’unico del gruppo che non ha mai staccato la spina), e Giulio Falcone proverà, di nuovo, il fascino della prima volta dal minuto numero uno.Gol più assist, il top. «Spero che la rete gli abbia dato un’iniezione di fiducia, ha una grande qualità Francesco: può fare male con la sua velocità ma deve collaborare con Bonazzoli, sfruttando i suoi colpi di testa». C’è un Gasbarroni in più nel motore di questa Samp che, ormai, si fa prendere per mano dalla fantasia di un “Gasba” imprendibile, ma oggi non ci sarà, invece, Angelo Palombo che ha conquistato un posto fisso in quel centrocampo blucerchiato che Novellino vorrebbe vedere colorato di azzurro Nazionale.
Sampdoria (4-4- 2): 1) Castellazzi; 77) Zenoni, 19) Falcone, 15) Sala, 26) Pisano; 34) Diana, 8 Dalla Bona, 4) Volpi,7) Gasbarroni; 10) Flachi, 18) Bonazzoli. A disp. 21) Antonioli, 14) Castellini, 22) Tonetto, 32) Pavan, 11) Zauli, 13) Kutuzov, 20) Borriello. All. Novellino Arbitro: Mark Halsey (Inghilterra)