Sampierdarena, lo stop ai tir resta un sogno

Il 28 giugno il sindaco Marta Vincenzi annunciava: «A giorni faremo un’ordinanza per vietare il passaggio dei Tir più inquinanti a Sampierdarena, 24 ore su 24». Da allora di giorni ne sono passati 96, ma l’ordinanza non si è vista. «Il nuovo ponte sul Polcevera non è pronto - ha spiegato il vicesindaco Paolo Pissarello lunedì mattina - Non faccio previsioni, per cantieri e traffico si apre un periodo di fuoco».
I nuovi divieti per i tir Euro1, Euro2 ed Euro3 dovevano scattare infatti dopo l’apertura del ponte. I mezzi pesanti l’avrebbero percorso verso ponente, evitando di entrare nelle vie Avio, Molteni, Pacinotti e Pieragostini, la zona dei divieti. «Stiamo facendo pressione su Comune, Regione e Municipio perché sblocchino la situazione - racconta Ottavio Cacciabue a nome del comitato di quartiere-. Ci hanno detto che ci sono dei problemi burocratici legati alla concessione di alcune aree al Comune». I divieti, aveva spiegato il sindaco, dovevano servire a limitare il traffico di camion dopo la decisione di Aldo Spinelli (d’intesa con la Regione) di spostare i suoi container dagli Erzelli a Cornigliano. «Dove andranno i tir? In autostrada, è giusto che inquina paghi» aveva detto il 28 giugno il sindaco. Ma all’intenzione, finora, non sono seguiti i fatti. «Una settimana fa è partita una lettera al vicesindaco per avere chiarimenti» aggiunge Roberta Mongiardini, rappresentante comitati fino all’elezione al Municipio.
Ma quando scatterà il blocco promesso? «Non faccio previsioni - risponde Pissarello-. Stiamo per aprire un cantiere in lungomare Canepa e a novembre, per venti giorni, verrà chiusa al traffico la galleria Monte Galletto sulla A7. Inizia un periodo delicato per la viabilità». E il Comune non può rischiare altre code e ingorghi con le sue scelte. Sabato si apre il Salone nautico che in dieci giorni porterà a Genova 300mila persone. «Per questo Monte Galletto sarà chiusa un mese dopo il Salone - spiega Pissarello-. Ma invito tutti a usare il meno possibile l’auto».
I lavori nella galleria dureranno dal 5 al 20 novembre. Il manto stradale sarà abbassato di un metro e mezzo per rendere il tunnel prima di Bolzaneto (in direzione Milano) percorribile anche dai comion più alti. «Da tre anni si fanno rattoppi e ora scopriamo che la galleria verrà chiusa per venti giorni, è uno scandalo - si arrabbia Giuseppe Tagnochetti, segretario genovese della Cna autotrasporto - Questo sballerà i tempi di guida e riposo degli autisti, per le aziende ci saranno costi e problemi in più».