Al San Babila un premio per lo spettacolo «sociale»

Da Pupi Avati a Maria Grazia Cucinotta a Marco Pontecorvo. Saranno alcuni dei personaggi che riceveranno il 10 ottobre al Teatro San Babila il terzo «International Social Commitment Awards», il premio internazionale dedicato al sociale, voluto per premiare un film, un regista, attori protagonisti e Onlus, ma anche pewrsonalità della società civile che più si sono distinti nell’ambito socio assistenziale. Alle ore 20 Pupi Avati sarà premiato dal Governatore della Lombardia Roberto Formigoni per il Film Una Sconfinata Giovinezza. Segue Maria Grazia Cucinotta per la regia nel film Il Maestro e Marco Pontecorvo per la fotografia nel film Passione di John Turturro. Una menzione eccezionale a Maurizio Comito attore nel film Qualunquemente.
Un premio anche a Davide Armogida per lo spot Sul Consiglio Superiore della Magistratura che sarà consegnato dal dr Carlo Visconti, Segretario Generale dello stesso CSM. Menzione speciale a: Faustino Boioli quale Presidente dei Medici Volontari Italiani; a Guido Saccardi Presidente della Coopselios per l'attività a tutela dei diritti e pari opportunità; a Francesca Paltenghi componente dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.
Nelle precedenti edizioni, tenutesi a Venezia presso l'Accademia di Belle Arti, furono premiati Ezio Greggio quale attore drammatico, e, nel 2010, Walter Nudo per l'interpretazione nel film Note di Speranza.La premiazione sarà accompagnata dal chitarrista spagnolo Alen Garagic, da performance di attori giovani della Scuola di Strehler, e da una struggente canzone inedita, dedicata all'accoglienza, dal titolo Lampedusa di Dario Baldan Bembo, famoso nel mondo per l'Amico è. I premi consisteranno in opere di artisti provenienti dalla Biennale di Venezia, padiglione Italia, curato da Vittorio Sgarbi e selezionate dall'Istituto Nazionale di Cultura presieduto da Giorgio Grasso. (Per ulteriori informazioni: Francesco Vivacqua, Presidente «Cultura&Solidarieta» 366.660.9508).