San Bartolomeo Il bilancio quadra con aumento Tarsu

Confermare i servizi sociali senza aumentare le imposte, tranne quella necessaria della Tarsu. È stato questo l'obiettivo seguito dall'Amministrazione Comunale di San Bartolomeo al Mare nel predisporre il bilancio di previsione 2011. Il documento è stato approvato, dopo quattro ore di discussione, durante il consiglio comunale che si è svolto mercoledì sera. Anche l'opposizione non ha tenuto un atteggiamento di chiusura, astenendosi sulla pratica invece che votare contro. Il bilancio preventivo ha così chiuso con un pareggio di circa 8 milioni di euro. L'assise ha anche approvato il programma triennale delle opere pubbliche. «È stata una serata molto importante - ha commentato il sindaco Adriano Ragni – nell'approvazione del bilancio preventivo 2011 abbiamo salvaguardato tutti i servizi sociali e abbiamo confermato tutti i finanziamenti, senza alcun aumento di imposte ad esclusione della sola Tarsu». L'aumento, necessario a coprire l'aumento del costo di discarica, è stato del 10%. Il consiglio comunale ha poi dato l'ok all'unanimità alla convenzione con Imperia e altri 35 Comuni, per un nuovo modello di conferimento dei rifiuti, con l'obiettivo di raggiungere una quota del 65% della differenziata. «Abbiamo anche approvato la convenzione con i Comuni di Cervo e Diano Marina – conclude Ragni - per un maggior controllo del territorio ed una migliore ottimizzazione del personale e delle risorse della polizia municipale».