San Carlo, via al nuovo reparto per riabilitare cuore e polmone

I pazienti si allenano su cyclettes e tapis roulant per tornare in forma nella fase post acuta della malattia

È stato inaugurato all'ospedale San Carlo Borromeo di Milano il nuovo reparto di Riabilitazione cardio-polmonare, che secondo i responsabili è «uno dei pochissimi Centri presenti a Milano in grado di erogare prestazioni specialistiche per questo tipo di cure».
Il reparto accoglie i pazienti nella fase post-acuta della loro malattia (ovvero, dopo il verificarsi di un sintomo «improvviso» della patologia e la successiva cura), assicurando loro la possibilità di concludere all'interno dello stesso ospedale il percorso terapeutico riabilitativo, anzichè essere trasferiti in altri centri specializzati per il decorso post-ricovero.
La riabilitazione cardio-polmonare del San Carlo è inserita nella divisione di Recupero e Riabilitazione Funzionale: ha a disposizione 17 posti letto ed è in grado di «favorire il recupero dei pazienti - spiegano i responsabili - la loro stabilità clinica, ridurre il rischio di successivi eventi acuti e l'insorgenza di disabilità conseguenti a cardiopatie e pneumopatie croniche, favorendo così anche il reinserimento sociale e lavorativo».
Tra le attrezzature che ha in dotazione spiccano quattro cyclette con monitoraggio dei parametri vitali, un tapis roulant con monitoraggio telemetrico e una macchina per i test da sforzo cardio-polmonare. Questa strumentazione, concludono dal San Carlo, «consente da un lato l'esecuzione delle tecniche di riadattamento e riallenamento allo sforzo fisico, dall'altro la completa personalizzazione dell'intensità di allenamento per guidare il paziente al pieno recupero della propria autonomia».