San Francesco secondo Giotto in una mostra

A cura del Gruppo Culturale Emiliani, sarà inaugurata oggi alle 15,30, presso l'Auditorium del Collegio Emiliani di Nervi, la mostra «San Francesco secondo Giotto». Si tratta di una mostra itinerante, presentata la prima volta al Convegno Nazionale Ecclesiale di Verona 2006 e che, proponendo in grandi pannelli gli affreschi di Giotto della Basilica Superiore di Assisi, ripercorre quell'itinerario vocazionale che porterà Francesco alla sua definitiva conformità a Cristo.
La mostra fa seguito a quella realizzata nel novembre 2005, sempre dal Gruppo Culturale Emiliani, sugli affreschi giotteschi della Cappella degli Scrovegni a Padova e che all'epoca riscosse un interessante successo di pubblico. Anche oggi, come allora, si vuole proporre la splendida arte di Giotto come mezzo per penetrare nell'animo di Francesco, nel suo rapporto con Cristo, nel suo desiderio di adeguare la sua vita a quella di Cristo, affinché faccia lo tuo santo e verace comandamento, per dirla con le sue stesse parole. E Francesco viene presentato in questa mostra come modello culturale e di vita, in tempi dove ben altri sono i modelli proposti. In un mondo dove il denaro ed il potere sembrano farla da padroni, ci troviamo «tra i piedi» un ricco giovane che abbandona tutto per seguire il Tutto. La mostra è anche, quindi, momento di riflessione.
L'attività del Gruppo Culturale Emiliani si arricchisce così di un altro interessante evento, dopo i consensi ottenuti la scorsa estate con le Serate Nerviesi, giunte alla loro sesta edizione, nelle quali si presentò, nella suggestiva cornice del chiostro del collegio, un'interessante serie di artisti nel campo della musica classica e popolare.
Tutto ciò grazie all'entusiasmo ed alla spinta animatrice prodotta dal Presidente del Gruppo, padre Vito Beatrice ed alle competenze musicali ed artistiche del Direttore artistico Alberto Macrì, i quali hanno saputo offrire alla delegazione eventi di contenuto culturale coinvolgendo la popolazione.
La mostra resterà aperta, a ingresso libero, da oggi al 25 marzo con i seguenti orari: dal lunedì alla domenica 9,00 - 13,00 e 15,00 - 18,00. Sabato e domenica apertura serale 20,30 - 22,00.