San Francesco va al Nazionale

Viviana Persiani

La settimana che ci conduce al Natale offre appuntamenti prettamente religiosi o fiabeschi, pur con qualche eccezione. Domani, al Teatro Nazionale, debutta Forza Venite Gente per la regia di Michele Paulicelli. Lo spettacolo racconta la storia di uno dei santi più amati e famosi: quel Francesco d’Assisi che fece scelte controcorrenti e coraggiose. Il musical si occupa, tra prosa e musica, in particolare degli aspetti più giovanili e positivi come la speranza, la fede nella vita, l’amore per la natura; tratti che hanno caratterizzato il percorso religioso del santo...
Per i bambini, ma non solo vista la qualità delle produzione, martedì, al Teatro Studio, la Compagnia Colla presenta La bella addormentata nel bosco. Un scelta particolare perché con questa fiaba si vuole, in un certo senso, celebrare in tutto il suo profondo significato la sfera del fiabesco e del fantastico. La convinzione di base è che le fiabe siano in realtà scritte per gli adulti; si è così provato a mettere in risalto l’ambito culturale e sociale in cui questi testi sono nati, ai tempi di La Fontaine e Perrault, alla corte del Re Sole.
Come risultato si è scelto di ambientare tutte le scene, tranne quelle del bosco, sospese su nuvole bianche o minacciose, a seconda delle situazioni più o meno drammatiche. E l’esempio più significativo è la scena finale, interamente occupata da un grande libro che appare mentre si squarciano delle nuvole bianche e nel quale entrano a uno a uno a prendere il proprio posto i personaggi delle fiabe di La Fontaine, ridotti a piccolissime dimensioni.
Il 20, agli allievi della Scuola Civica Paolo Grassi porteranno in scena Tempeste, di William Shakespeare. Sono brevi pièce scritte e recitate dagli allievi di regia e drammaturgia della scuola su temi tratti da La Tempesta rivista in chiave contemporanea.
Dal 21, è in scena, al Teatro Out Off, la nuova produzione del giovane gruppo trentino Teatroincorso dedicato a un tema scabroso come il personaggio di Gilles de Rais, alias Barbablù. De Rais è figura inquietante che nella vita confessò di aver violentato e ucciso oltre duecento bambini. Compagno d’armi di Giovanna d’Arco, il conte venne giustiziato nel 1440. Eppure, il male che emerge nell'ambiente che lo circonda, nelle persone che per amore o per interesse gli stanno accanto, è forse ancora più forte, ancora più pericoloso, ancora più tagliente di quello del «mostro» stesso.
Mercoledì, al Nazionale, arriva Gospel Mission grazie al gruppo di The Women of God. Sono dieci artiste dal carisma e dalla voce spettacolare che presentano uno spettacolo strutturato come un vero e proprio viaggio nella storia della musica nera, attraverso la caratterizzazione delle protagoniste che ne hanno segnato il percorso e il successo.
Al Teatro Alfredo Chiesa, il 21, debutta la commedia musicale Il mago di Oz, di L. F. Baum, regia di Thomas Centaro.
Il 24, invece, all’interno della chiesa di San Cristoforo, Una notte a Betleem è un concerto di musiche e poesie natalizie a cura di Guido Garlati e Roberto Guarnieri.