San Raffaele: 500 in corteo per difendere il posto

Non ci stanno a veder fallire il loro ospedale e lo vogliono salvare dalla mala gestione. Oltre 500 dipendenti del San Raffaele hanno sfilato in corteo ieri mattina per chiedere che l’ospedale diventi pubblico. «L’ospedale funziona già per il 90 per cento con prestazioni convenzionate con il servizio sanitario nazionale», sottolinea in un comunicato dei sindacati L’Usb che sta raccogliendo adesioni alla proposta anche fra i pazienti. Per oggi è previsto un presidio dei delegati nella sede di Turro, mentre martedì spiega l’Usb, ci sarà un incontro con il direttore generale Renato Botti «che aggiornerà sulla presentazione della domanda di concordato preventivo».