Un San Silvestro a ritmo di rock

Sarà piazza della Repubblica, la notte di San Silvestro, ad ospitare il grande concerto di fine anno dal titolo «Rock Revolution». In occasione del cinquantesimo anniversario dalla nascita del rock, il Comune di Roma e l’assessorato alle politiche culturali, in collaborazione con Amit (Arte, musica, intrattenimento, ticketing) e Maximage Experience, presenteranno in anteprima mondiale l’iniziativa «Roma capitale del Rock».
«Si tratta, - assicurano gli organizzatori - di uno straordinario evento, di un viaggio di musica e immagini attraverso i volti, le canzoni, gli avvenimenti, i personaggi che hanno scritto le pagine della “rivoluzione del rock”». Sul palco saliranno due noti gruppi, i Peng e la Rock & roll new comets band che, aggiungono ancora gli organizzatori, «accompagneranno lo scorrere delle immagini, ed evocheranno la storia del rock in tutti i suoi momenti più esaltanti».
La serata, che inizierà alle 22 e si concluderà alle 2 del mattino, prevede l’esecuzione di una lunga serie di cover che partendo dai primi anni Cinquanta ci accompagneranno fino ai giorni nostri. Si inizia, fra gli altri, con Muddy Waters e Junior Welles, per proseguire poi con Frank Sinatra e Renato Carosone.
Seguiranno i grandi padri del rock’n’roll: Elvis Presley e Chuck Berry. Ed ancora, ormai negli anni ’60, ci saranno i Beatles, i Rolling Stones, Bob Dylan e i grandi cantanti della tradizione afro-americana fra cui Otis Redding, Ray Charles e James Brown. Giunti ormai agli anni della contestazione giovanile del ’68, piazza della Repubblica si trasformerà nella Woodstock di inizio millennio con le canzoni di Joan Baez, Janis Joplin, Joe Cocker e Jimi Hendrix. E poi ancora, fino ad arrivare ai giorni nostri, ci saranno i Police e gli U2. Interverranno, inoltre, sul palco Max Gazzè, Federico Zampaglione e Greg (Claudio Gregori di Lillo & Greg). \