San Siro: incontro rinviato

È stato rinviato a settimana prossima l'incontro, inizialmente programmato per ieri, tra Comune di Milano e Milan e Inter per definire il passaggio del diritto di superficie dello stadio Meazza per 99 anni alle due società calcistiche. Lo ha annunciato l'assessore comunale allo sport Aldo Brandirali, secondo cui però «il rinvio si deve solo all'esigenza di entrambe le parti di una ulteriore settimana di studio e approfondimento sui contorni economici dell'intera operazione».
«Non c'è stata alcuna frenata - ha detto Brandirali - né da parte nostra né da parte di Milan e Inter. Non ci sono elementi nuovi nella trattativa, solo la necessità di fare bene i conti per poi concluderla».
I tempi però sono strettissimi, anche perché la delibera di cessione dell'uso dell'impianto dovrà poi passare al vaglio del consiglio comunale. «Non si è tenuto nessun incontro oggi (ieri, ndr) - ha poi ripreso l'assessore comunale allo Sport, diversamente da come era stato preannunciato, fra l'amministrazione e i rappresentanti delle due squadre di calcio della metropoli, per il passaggio di proprietà in diritto di superficie per 99 anni dello stadio di San Siro - perché il rinvio alla prossima settimana si è reso necessario per approfondire gli aspetti economici dell'operazione». Nelle trattative, al momento, «nessun cambiamento» e quanto al termine ultimo del 5 marzo indicato la scorsa settimana dallo stesso assessore per la conclusione della trattativa, Brandirali ha assicurato: «Ce la faremo».