SAN VALENTINO, il cuore entra in banca

Ti diamo una mano a costruire il tuo futuro così recita un dépliant di Banca Carige rivolto agli studenti universitari e post-universitari, con uno slogan che ben riassume lo spirito e la filosofia con cui il maggior istituto di credito ligure si propone alle nuove generazioni e quindi anche alle coppie di innamorati (visto che siamo a San Valentino) che guardano al loro futuro.
Banca Carige, infatti, ha messo a punto un panel di prodotti e servizi specificamente studiati per gli under 30. Ne parliamo con Massimo Giglio, dirigente Sviluppo Canali di Vendita e Coordinamento Reti Assicurative.
«Banca Carige da sempre dedica un'attenzione particolare ai giovani, che rappresentano il futuro e sui quali è quindi importante investire. Per questo ha creato Carige Stile Giovani, un insieme di soluzioni bancarie, finanziarie e assicurative, studiate specificamente per coloro che non hanno ancora compiuto i 30 anni, per aiutarli a realizzare i loro progetti di studio, casa, lavoro e tempo libero».
E per gli studenti universitari….
«L'ultimo nato in casa Carige per soddisfare, in particolare, le esigenze dei giovani che frequentano l'Università è Carige Stile Facoltà. Si tratta di un conto studiato su misura per gli studenti universitari, che abbina ad un rendimento elevato l'assenza totale di spese per tre anni e offre finanziamenti a tasso zero per l'acquisto dei libri di testo e di un computer. Finanziamenti a tassi molto convenienti possono essere ottenuti anche per l'iscrizione all'Università, a un master o per altri progetti di studio (corsi di lingua, informatica ecc.). Per consentire agli studenti genovesi di beneficiare di queste condizioni di favore l'Università degli Studi di Genova ha siglato di recente una convenzione con Banca Carige.
Per le necessità di finanziamento degli studenti universitari e post-universitari esiste anche il progetto «Diamogli credito», di cosa si tratta?
«Diamogli credito nasce dall'accordo tra l'Associazione bancaria italiana (Abi)e il ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive con l'obiettivo di facilitare la concessione di prestiti per finalità di studio agli studenti universitari e post-universitari più meritevoli».
Cosa è possibile finanziare con «Diamogli credito»?
«È possibile richiedere un prestito per le seguenti motivazioni: Tasse di iscrizione e contributi universitari, partecipazione a un programma Erasmus, master e corsi post universitari, spese di locazione immobiliare per gli studenti fuori sede, acquisto di un personal computer nuovo».
Quali sono le caratteristiche di questi prestiti agevolati?
«Le durate e gli importi sono differenziati a seconda delle finalità. Le caratteristiche generali sono le seguenti: importo massimo finanziabile: 6000 euro; durata massima: 36 mesi; tasso massimo ordinario pari al 5,5%. Nel caso poi di studenti particolarmente meritevoli (cioè con media pari almeno a 27/30 oppure laureati/diplomati con il massimo dei voti) Banca Carige, per premiare impegno e capacità, offre condizioni ancora più vantaggiose con un tasso al 5%.
Servono garanzie per accendere tali finanziamenti?
«No, non è necessario presentare alcuna garanzia. È sufficiente essere studente universitario residente in Italia, con un'età compresa tra i 18 e i 35 anni ed essere ed essere in possesso di determinati requisiti di merito».
Quali sono questi requisiti meritori?
«Ad esempio, per una richiesta di prestito finalizzato al pagamento delle tasse universitarie occorre, per gli studenti che si iscrivono al primo anno, aver conseguito il diploma di maturità con almeno l'80% del punteggio massimo previsto; per gli studenti che si iscrivono agli anni successivi al primo occorre aver conseguito almeno i 2/3 dei crediti previsti per l'anno accademico precedente, con una media di almeno 24/30.