San Valentino, quest’anno va di moda il primo amore

L’ultimo «must» è festeggiare il giorno degli innamorati con regali e biglietti che richiamano le «cotte» adolescenziali

L’amore ringiovanisce. Per San Valentino niente regali costosi o sexy, ma una strizzata d’occhio all’adolescenza, ricordando le emozioni del primo batticuore. A partire dai biglietti d’auguri, da nascondere dentro agende, libri o borse: cuori rossi ritagliati nel cartoncino, pop out tridimensionali o quelli ironici di Pucca. Quanto alle rose, rosse sì ma non necessariamente vere: Melody Rose, il fiore che suona melodie romantiche; oppure finti petali di rosa da stendere dove si vuole come nel film American Beauty. Chi ama i fiori freschi può optare per composizioni particolari con tulle e rafia. L’effetto sorpresa è garantito se sulla porta si lascia un palloncino decorato con i fumetti di coppie famose da legare a dolci o a cioccolatini. La cioccolata è, infatti, un altro dei must di San Valentino. Ma non solo praline: anche liquida per scrivere tenere frasi sulla pelle dell’amato e oli per massaggi al cacao. E i peluche? Da Disney Store baci tra Minnie e Topolino, Lilli e il Vagabondo. Esce da una scatola l’orsetto imperfetto Newton, che della diversità fa il punto forte. E anche l’anello è da bambini. Come quello che decora il manico di un mug: si beve con l’illusione di avere un solitario al dito. Proprio le tazze sono l’ultima moda nei regali tra innamorati, di ogni foggia: da quelle a cuore a quelle con immagini nascoste che compaiono solo quando sono riempiti di bevande calde, fino a quelle personalizzate con foto personali. E per le coccole, imperdibili il guanto per due, per tenersi per mano anche d’inverno, e il kiss-maker, macchinetta «invia-baci» che si attiva con un telecomando o con un sensore.