Sanatoria delle multe: la Moratti dà il via libera Pisapia si mette in coda

La prima bomba, Ecopass gratuito per tutti i milanesi a partire dal primo ottobre, l’ha lanciata qualche giorno fa e non intende lasciarla per aria. Letizia Moratti formalizzerà l’impegno con un’informativa alla giunta già oggi o al più tardi domani. Il voto all’unanimità è assicurato visto che la Lega vorrebbe l’abolizione in toto del ticket e il Pdl chiedeva da tempo agevolazioni per i residenti. Ma anche la seconda non è una sparata e i tecnici stanno già lavorando concretamente alla misura. Una sanatoria sulle multe Ecopass per le auto diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato che sono entrate nella zona rossa tra il primo e il 21 febbraio 2010. Quando l’emergenza da polveri sottili era alta e il Comune decise di sospendere temporaneamente la deroga anche per questa categoria di veicoli. I giudici di pace furono sommersi dai ricorsi e in realtà già una volta la giunta tastò la strada della sanatoria. Ora anticipa l’assessore al Bilancio Giacomo Beretta ci sarebbe la soluzione tecnica, la compensazione per chi ormai la multa l’ha pagata e verrebbe discriminato dalla cancellazione per chi ha ancora un ricorso pendente. Verrà creato probabilmente un fondo per i rimborsi. I dettagli si conosceranno meglio tra oggi o al più tardi domani. «Da tempo i nostri tecnici stanno facendo un’analisi per allinearci ai giudici di pace che in molti casi ha annullato le nostre multe - spiega la Moratto - . È una cosa diversa dalla sanatoria perchè noi siamo per la legalità». Ieri tour alle feste di via, risottata e grigliata con i milanesi. Lontana invece dai big in città, Bossi e Berlusconi.