La Sanfilippo si racconta dalla D’Eusanio

Alda D’Eusanio dedica tre puntate di Ricomincio da qui (oggi, lunedì e martedì alle 15,50 su Raidue) alla storia di Adele Sanfilippo, la donna violentata dal suo ex convivente Pietro Arena e vittima per undici lunghi anni di violenze psico-fisiche. Durante l’intervista la Sanfilippo ha dichiarato «... ho deciso di venire in televisione per raccontare finalmente la mia verità e affrontare di fronte a tanta gente, ancor prima di affrontarlo in tribunale, l’uomo che ha distrutto la mia vita. Questo potrebbe essere il mio testamento perché, sono sicura che il giorno in cui dovesse uscire dal carcere, Pietro Arena ucciderà prima me e poi le mie figlie». La storia comincia in Tv, nel 2006, quando Pietro Arena si rivolge a Stranamore per implorare il perdono della sua ex Adele. Dopo esser stato rifiutato pubblicamente nello show di Canale 5, Arena tenta di rapire la Sanfilippo. Tentativo vano, Adele si salva. 10 mesi fa, dopo continue minacce e ricatti, Arena uccide il nuovo compagno di Adele, Antonio Allegra e tiene lei in ostaggio per oltre 9 ore. Arena tratta la liberazione di Adele in cambio di un’intervista del Tg Rai.
In studio, a discutere con la D’Eusanio di questa tragica vicenda: la psicologa Paola Fenzi, l’avvocato penalista Luciano Moneta Caglio e Guglielmo Troina, il giornalista Rai che in quell’occasione accettò di intervistare Pietro Arena ottenendo la liberazione di Adele.