Sanità, addio code Con la smart card servizi via internet

Addio code dal medico e all’Asl. Dal 21 ottobre si potrà, senza uscire da casa, consultare il proprio fascicolo sanitario e cambiare i medico di base. E più in là nel tempo dall’abitazione o dall’ufficio si potranno prenotare anche visite ed esami con l’accesso on line reso possibile dal dispositivo acquistabile tra diciassette giorni in edicola in allegato ai più importanti quotidiani a 7,50 euro. Si tratta di un lettore di smart card che consente di sfruttare maggiormente la Carta regionale dei servizi che per quasi tutti i milanesi e lombardi ha sostituito il tesserino sanitario cartaceo. Quest’accessorio consente l’autenticazione digitale del cittadino in rete per apporre la firma elettronica alle richieste inviate dal cittadino alla pubblica amministrazione. Per usufruire di tutte queste opportunità è però indispensabile essere in possesso del codice pin e aver rilasciato il consenso informato al trattamento dei dati personali. Due requisiti che deve ancora richiedere il 48 per cento dei cittadini, l’altro 52 infatti ha già provveduto da tempo. Per richiedere il codice pin basta recarsi personalmente agli sportelli di Scelta e revoca dell’Asl dove si può firmare il consenso al trattamento dei dati. «Abbiamo voluto così - ha dichiarato ieri il governatore Roberto Formigoni presentando il nuovo dispositivo - facilitare il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione».
\