Sanità Anziana grave respinta dagli ospedali

Un’anziana, colpita da emorragia cerebrale, non trova posto nei reparti di rianimazione degli ospedali di Sanremo, Imperia e Savona e viene quindi ricoverata, in gravi condizioni, al Villa Scassi di Sampierdarena: protagonista della vicenda, una donna di 85 anni, residente a Sanremo.
L’anziana, dopo essersi sentita male in serata, è stata trasportata a bordo di un’autoambulanza della Croce Rossa Italiana all’ospedale Saint Charles di Bordighera. L’odissea della paziente era solo all’inizio. Da Bordighera, infatti, venendo meno le possibilità di ricovero, la donna è stata trasferita a Sanremo per essere sottoposta a una tac-tomografia assiale computerizzata.
Ma i medici di Sanremo, verificate le condizioni particolarmente gravi in cui versava, hanno disposto il ricovero della paziente in rianimazione.
Ed è a questo punto, al momento di ricoverarla, che è sorto un ulteriore problema: i sanitari hanno dovuto constatare che in tutti i nosocomi liguri non c’era nessun posto libero, inizialmente fino a Sarzana.
Solo dopo un certo tempo è stato trovato un letto a Genova e quindi, in tarda serata, la donna è stata trasportata d’urgenza, a bordo di un’unità mobile di rianimazione della Croce Rossa di Bordighera, con medico e infermiere a bordo, all’ospedale Villa Scassi, dove finalmente è stata sottoposta alle cure intensive del caso.