Sanità: Cè si dimette, arriva Bresciani

Alla fine le dimissioni ci sono state. Nero su bianco. Il leghista Alessandro Cè ha lasciato l’incarico di assessore lombardo alla Sanità. E il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha accettato la sua decisione senza battere ciglio. Senza nemmeno sentire l’esigenza di convocare un vertice. È bastato l’incontro avuto con i leghisti Giancarlo Giorgetti e i vertici del Carroccio regionale per trovare un accordo. Da lunedì, alla guida dell’assessorato alla Sanità, ci sarà Luciano Bresciani, medico personale di Umberto Bossi che lo ha assistito durante tutto il periodo del ricovero e della convalescenza. Bresciani, 66 anni, è cardiochirurgo e già lavora per la Regione Lombardia da tre anni.
Alessandro Cè è stato coerente. Le sue non sono state parole al vento e la battaglia contro l’ipotesi di privatizzazione del 118 e del servizio Emergenza e urgenza (...)