Sanità, ecco i primi nomi dei super manager

Salvo slittamenti dell’ultimo minuto, il giorno della verità è arrivato. Oggi saranno annunciati i 45 nuovi manager della sanità lombarda (29 direttori generali degli ospedali, 15 delle Asl e uno dell’agenzia di emergenza urgenza). Tutti d’accordo sui criteri: saranno scelti i migliori tra i 711 candidati in lizza. In base alle prime indiscrezioni, non mancano le sorprese: Francesco Beretta, ora alla guida degli Istituti clinici di perfezionamento, dovrebbe diventare direttore generale del San Gerardo di Monza e Alessandro Visconti (area leghista) passerà dalla direzione amministrativa dell’Asl di Milano alla direzione degli Icp. Carlo Nicora, direttore generale dell’azienda ospedaliera di Cremona, andrà agli Ospedali riuniti di Bergamo. Riconferme in arrivo per Luigi Ablondi a Crema e per Pasquale Cannatelli (nonostante sfiori i limiti di età consentiti) al Niguarda. Walter Locatelli resterà alla guida dell’Asl di Milano e Gilberto Compagnoni dell’Asl cremonese. C’è ancora suspence per altre poltrone chiave: dal Sacco al Fatebenefratelli. Le liste saranno limate stamattina, durante un incontro tra i rappresentanti del Pdl che avrà inizio alle 9. E la firma del presidente Roberto Formigoni, che sulle nomine ha l’ultima parola, potrebbe arrivare già nel primo pomeriggio. (...)