Sanità, da gennaio vaccino contro il tumore all’utero

La Regione Liguria, a partire dal primo gennaio 2008, darà il via al programma di vaccinazione contro il virus del papilloma umano, responsabile, nella maggior parte dei casi, del tumore all’utero. Il carcinoma della cervice uterina colpisce infatti circa 3500 donne ogni anno in Italia e provoca almeno 1000 decessi. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, il tumore è il primo totalmente riconducicbile ad un’infezione. La campagna di sensibilizzazione si aprirà con l’offerta gratuita del vaccino rivolta alle ragazze di 12 anni che, attraverso il servizio sanitario locale, riceveranno una lettera per aderire alla campagna. Per vaccinarsi, infatti, è indispensabile non aver avuto rapporti sessuali e, quindi, non aver contratto malattie veneree. Inoltre è in fase di studio un ulteriore sviluppo di tale programma vaccinale che prevede l’allargamento dell’offerta alle donne di 25 anni, in concomitanza con l’esecuzione del pap test, dello screening alla cervice dell’utero.