Per la sanità la Polverini invoca Mandrake

E meno male che Mandrake non c’è. Parola dei cittadini laziali, per una volta tanto contenti, a detta di chi li governa, dei tempi lunghi dell’azione politica. Chiedete alla governatrice Renata Polverini che ieri, a chi le domandava conto della mancata applicazione (che doveva scattare per l’appunto a inizio settimana) del ticket di dieci euro sulle prestazioni sanitarie specialistiche introdotto dalla manovra di governo, rispondeva: «La manovra è stata votata solo venerdì, quindi ci voleva forse Mandrake (il celebre illusionista dei fumetti Usa, ndr) per dare una risposta immediata». Quindi, la chiusa: «Ma non credo che da questo punto di vista i cittadini saranno molto dispiaciuti». Non c’è che dire. Questa volta la Polverini ha dimostrato di avere coi laziali una sintonia incredibile. Quasi magica.