La sanità prosciuga l’80% delle risorse

Il capitolo sanità è la vera e propria «bestia nera» di tanti amministratori regionali. La Corte dei conti nella Relazione sulla gestione finanziaria delle regioni ribadisce l’allarme sul fronte costi, visto che - si sottolinea nel documento - al momento la sanità assorbirebbe più dell’80% dei bilanci. Ma non basta: l’organismo presieduto da Tullio Lazzaro ha puntato il dito anche sulle criticità prossime venture che tanti governatori saranno chiamati ad affrontare e sull’uso, «spesso improprio», fatto da più di un ente locale, degli strumenti dei derivati finanziari. Tuttavia - ha reso noto la Corte dei conti, che ha messo sotto la lente d’ingrandimento gli esercizi 2006 e 2007 - si registra un miglioramento dei risultati e il calo del disavanzo». Ciò non è servito ad eliminare le criticità.